Cibo: la neofobia alimentare provoca malattie croniche

Una persona che rifiuta di assaggiare e mangiare cibi che non conosce soffre di neofobia alimentare.

La neofobia alimentare aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2, secondo un nuovo studio. La neofobia alimentare è quando una persona rifiuta di assaggiare e mangiare cibi che non conoscono. Di conseguenza, la qualità della dieta può diminuire e portare a malattie croniche.

Marcatori infiammatori nel sangue

La ricerca ha seguito i finlandesi e gli estoni dai 25 ai 74 anni. Prima osservazione: la neofobia alimentare ha un carattere fortemente ereditario (78% dei casi). In secondo luogo, il consumo di fibre, proteine ​​e acidi grassi è generalmente troppo basso per le persone neofobe, mentre il consumo di grassi saturi e sale è superiore alla media.
Inoltre, è stata stabilita una significativa associazione tra neofobia alimentare e un aumento del livello di marcatori infiammatori nel sangue. Si ritiene spesso che gli effetti del comportamento alimentare e della dieta sulla salute siano principalmente correlati alle variazioni di peso da sole. In questo studio, tuttavia, sono emersi gli impatti della neofobia alimentare indipendentemente da peso, età, stato socioeconomico, genere o luogo di residenza.

Una dieta variata svolge un ruolo chiave nella nostra salute

"I nostri risultati rafforzano l'idea che una dieta variata svolge un ruolo chiave nella nostra salute. Se potessimo curare comportamenti alimentari devianti, come il neofobo, dall'infanzia o dalla giovinezza, ciò contribuirebbe a prevenire problemi di salute. potenziale ", afferma Markus Perola, professore di ricerca presso il National Institute of Health and Welfare.
La neofobia alimentare colpisce soprattutto i bambini dai 2 ai 10 anni. Tuttavia, può interessare anche gli adulti e soprattutto gli anziani. Per correggere questo disturbo comportamentale, viene generalmente utilizzata la terapia cognitivo comportamentale. Questo approccio funziona sull'esposizione dei pazienti a nuovi alimenti, sulla loro percezione, fornendo consigli nutrizionali e incorporando gradualmente un gran numero di nuovi prodotti alimentari.

Video: Gastroreumatologia - I punti di contatto fra Malattie Reumatologiche e Infiammatorie Intestinali (Ottobre 2019).