Stress e depressione: mangiare pane di segale riduce la serotonina

La serotonina è coinvolta nella regolazione del ciclo circadiano, nella mobilità digestiva e in vari disturbi psichiatrici come stress, ansia, fobia e depressione.

Mangiare pane di segale cambia la produzione intestinale di serotonina, secondo un nuovo studio pubblicato su L'American Journal of Clinical Nutrition. Il consumo di cereali integrali è già stato associato alla perdita di peso e ad un minor rischio di diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari o alcuni tipi di cancro, ma i meccanismi sottostanti sono ancora poco conosciuti.

A cosa serve la serotonina?

Prodotta principalmente nell'intestino, la serotonina è particolarmente coinvolta nella gestione degli stati d'animo ed è associata allo stato di felicità quando è ad un ritmo equilibrato. Ha un effetto antagonistico a quello della dopamina che favorisce, al contrario, l'assunzione di rischi e l'attivazione del sistema di ricompensa. È anche coinvolta nella regolazione del ciclo circadiano, nella mobilità digestiva e in vari disturbi psichiatrici come stress, ansia, fobia e depressione.

L'intervento consisteva in due periodi successivi di 4 settimane, in cui 15 adulti consumavano pane integrale di segale o pane integrale dopo un periodo senza segale di 4 settimane. I campioni di plasma a digiuno sono stati prelevati alla fine di ogni periodo e analizzati.

Una significativa riduzione delle concentrazioni di serotonina

Il consumo di segale intera ha comportato, tra le altre cose, una significativa riduzione dei livelli di serotonina rispetto al consumo di pane bianco. I ricercatori hanno anche testato nei topi se l'aggiunta di fibre di cereali alla dieta altera la produzione di serotonina nell'intestino. La dieta dei topi è stata completata per nove settimane con crusca di segale, crusca di frumento o farina di cellulosa. I topi che hanno mangiato segale o crusca di frumento avevano un livello di serotonina significativamente più basso nel loro colon.

"L'assunzione completa di segale riduce la serotonina plasmatica negli adulti sani rispetto al grano raffinato. Questi risultati suggeriscono che la serotonina può essere un potenziale legame tra il consumo integrale e i suoi effetti sulla salute", concludono i ricercatori. . Fanno la connessione: "alcuni studi recenti hanno dimostrato che i livelli plasmatici di serotonina sono più alti nei pazienti oncologici rispetto ai controlli sani".

Video: La cena per migliorare la qualità del sonno (Ottobre 2019).