Cervello: praticare sport favorirebbe la memoria

Praticare sport solo una volta avrebbe un effetto su come il nostro cervello accede ai ricordi.

È noto, lo sport ha molteplici benefici per la salute. Secondo uno studio pubblicato in Il giornale della International Neuropsychological Societyesercitare solo una volta alla settimana influirebbe sul modo in cui il nostro cervello accede ai ricordi.

Nel 2013 l'Università del Maryland (USA) aveva già lavorato su sport e memoria. Dopo tre mesi di studio, gli scienziati avevano scoperto che 12 settimane di tapis roulant hanno cambiato il funzionamento del cervello dei partecipanti. In effetti, le aree coinvolte nella memoria semantica (la nostra conoscenza del mondo e la nostra cultura generale) erano meno attive durante le prove. Conclusione: dopo tre mesi di intenso sport, il cervello aveva bisogno di meno risorse per accedere ai ricordi, quindi era diventato più efficiente.

Sulla base di questi risultati, il Dr. Smith e il suo team volevano vedere gli effetti dell'esercizio fisico a breve termine sulla memoria. Hanno reclutato 26 uomini e donne sani tra i 55 e gli 85 anni, senza gravi problemi di memoria, e hanno chiesto loro di venire in laboratorio due volte. Una volta lì, i partecipanti si sono riposati tranquillamente o hanno pedalato per 30 minuti. Successivamente, hanno subito una scansione del cervello durante la quale i nomi venivano visualizzati sullo schermo di un computer sopra la loro testa. Molti di questi nomi erano famosi mentre altri erano nomi anonimi individuati nelle pagine gialle.

"Un'analogia con ciò che accade con i muscoli"

I nomi noti sono una parte importante della memoria semantica, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di premere un pulsante online quando ne hanno riconosciuto uno e su un altro quando non avevano idea della persona a cui era stato creato di riferimento. Allo stesso tempo, gli scienziati stavano esaminando la loro attività cerebrale nel suo insieme e le aree coinvolte nel funzionamento della memoria semantica. Di conseguenza, invece di essere più calmi dopo l'esercizio, come nel caso dello studio del 2013, erano molto più attivi tra le persone che erano appena state attive.

"È un'analogia con ciò che sta accadendo con i muscoli", afferma il Dr. Smith. Quando inizi ad allenarti, i muscoli fanno male. Ma mentre ti alleni, questi stessi muscoli rispondono in modo più efficiente usando meno energia. Allo stesso modo, il picco dell'attività cerebrale dopo una prima sessione in bicicletta annuncia il rimodellamento del tessuto che, con l'esercizio continuo, rafforzerà successivamente il centro della memoria.

Alcuni mesi fa, i ricercatori hanno condotto uno studio sul legame tra sport e Alzheimer. Hanno scoperto che una regolare attività fisica impedirebbe il declino cognitivo e quindi l'insorgenza della malattia. E questo, grazie a un ormone chiamato irisina, rilasciato nel corpo durante l'esercizio. E gli autori dello studio concludono: "Tutti questi risultati suggeriscono che l'irisina potrebbe essere sfruttata per trovare una nuova terapia per prevenire o curare la demenza nell'uomo". A seguire ...

Video: È Possibile Usare Al 100% Il Nostro Cervello? (Ottobre 2019).