Il ciclismo elettrico migliorerebbe la salute mentale degli anziani

Il ciclismo elettrico regolare avrebbe un impatto positivo sulla salute mentale e sul benessere degli anziani, molto più del ciclismo convenzionale.

Ancora un'altra prova dei benefici dello sport sull'invecchiamento. Secondo uno studio britannico pubblicato sulla rivista specializzata Plos Oneandare regolarmente in bicicletta elettrica avrebbe un impatto positivo sulla salute mentale degli anziani. E, sorprendentemente, la bici elettrica, ma famosa per "non essere abbastanza fisica", sarebbe più efficiente della classica.

Per giungere a queste conclusioni, i ricercatori delle Università di Reading e Oxford Brookes hanno seguito 100 persone di età compresa tra 50 e 83 anni, non ciclisti, per otto settimane. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi. Il primo ha dovuto guidare una bici classica tre volte trenta minuti a settimana. Il secondo ha seguito lo stesso programma ma con le bici elettriche. Il terzo, nel frattempo, non andava affatto in bicicletta.

Alla fine dello studio, i ricercatori hanno osservato un netto miglioramento delle funzioni cognitive dei primi due gruppi. In effetti, i partecipanti che avevano pedalato regolarmente erano in grado di pianificare, organizzare ed eseguire le attività presentate dagli scienziati. Quest'ultimo ha quindi seguito alcuni partecipanti tramite un questionario online. Diversi mesi dopo, quasi i due terzi di loro hanno comunque assicurato che il loro benessere era migliorato rispetto a prima dello studio. Inoltre, il 58% di loro ha dichiarato di aver continuato a pedalare mentre il 27% si era fermato ma voleva riprendersi.

Un altro fatto degno di nota: le persone che avevano usato una bicicletta elettrica si erano sentite più bene delle altre durante lo studio e quindi avevano compiuto meglio i compiti cognitivi imposti dagli scienziati.

"Aumentare la mobilità degli anziani e ridurre il loro isolamento e depressione"

Pertanto, "non è solo l'aspetto dell'attività fisica del ciclismo che aiuta gli anziani, le bici elettriche richiedono meno sforzo fisico rispetto alle bici convenzionali e sono spesso più divertenti per i partecipanti perché possono viaggiare più a lungo senza avere preoccuparsi di non poter tornare, possono percorrere distanze maggiori in meno tempo (...), il che li incoraggia a guidare più bici, ei partecipanti che stavano facendo la bici elettrica volevano fare di più. più a lungo degli altri in media (...) L'aumento dell'indipendenza, della mobilità degli anziani e la riduzione del loro isolamento e depressione dovrebbero avere effetti positivi sulla loro salute mentale e sulla funzione cognitiva ", osserva lo studio. Un altro aspetto benefico di queste bici: riconnettere gli anziani con la natura spingendoli a trascorrere più tempo all'aperto, sostengono i ricercatori.

In conclusione, "abbiamo scoperto che alcuni aspetti della salute mentale e del benessere sono aumentati tra i partecipanti che hanno usato una bici elettrica entro otto settimane." Sarebbe bello vedere gli effetti dell'uso della bici elettrica sulla cognizione e sul benessere di un campione più ampio di partecipanti, per un periodo di tempo più lungo ", afferma Louise-Ann Leyland, ricercatrice presso l'University College di Londra, responsabile della ricerca.

Nel 2016, uno studio aveva già messo in evidenza i vantaggi della bici elettrica, in particolare sulla salute del cuore degli esseri umani. Ricercatori americani all'Università del Colorado avevano sollecitato i volontari a barattare i loro veicoli affinché una bici elettrica funzionasse almeno tre volte alla settimana. Alla fine, avevano osservato nei partecipanti una perdita di 400 grammi di grasso corporeo, un aumento del volume massimo di ossigeno nei polmoni e una migliore pressione sanguigna. Inoltre, il loro livello di glucosio era inferiore di due ore dopo l'iperglicemia indotta in laboratorio, indicando un migliore controllo del livello di glucosio nel sangue.

Video: Curare il dolore al ginocchio con l'attività fisica (Aprile 2020).