Una buona notte di sonno rafforza il sistema immunitario

Il sonno di una notte intera aumenterebbe l'efficacia delle cellule T necessarie al sistema immunitario.

Il sonno può essere più rigenerante di quanto pensiamo. Ricercatori tedeschi hanno scoperto che rinforza il sistema immunitario. Secondo i loro risultati, pubblicati in Journal of Experimental Medicine, dimostrano che una notte riparativa migliora il funzionamento delle cellule T, cellule coinvolte nel processo immunitario.

Le cellule T sono in grado di riconoscere i patogeni presenti nel corpo per attivare le proteine ​​chiamate integrine, che consentono loro di attaccarsi al loro bersaglio e attaccarli.

Livelli più elevati di integrine attraverso il sonno

La ricerca è stata condotta utilizzando dieci partecipanti separati in due gruppi: uno ha dormito, l'altro no. Durante la notte, sono stati prelevati sei campioni di sangue per analizzare il loro plasma. Nel gruppo delle traversine, i ricercatori hanno trovato un livello più elevato di integrine, rispetto ad altri volontari.

Per comprendere questo fenomeno, sono interessati a un gruppo di molecole, chiamate recettori agonisti, in grado di bloccare l'azione del sistema immunitario impedendo l'azione delle integrine. Il loro metodo di azione è correlato agli ormoni, tra cui l'adrenalina e le prostaglandine, una molecola pro-infiammatoria.

Durante il sonno, i livelli di adrenalina e prostaglandine diminuiscono. Per i ricercatori, questo spiegherebbe perché le cellule T hanno livelli più elevati di integrine dopo un sonno notturno: prive delle proteine ​​e degli ormoni di cui hanno bisogno, i recettori degli agonisti non possono più bloccare le cellule immunitarie. A seconda dei loro risultati, questo può anche spiegare perché alcune condizioni sono associate a disturbi del sonno, come depressione o stress cronico.

Il sonno e le sue mille virtù

I benefici del sonno sono molteplici: aiuta la concentrazione, promuove la memoria e influenza il nostro umore. Secondo uno studio pubblicato nel 2017, non dormire abbastanza provoca disturbi cerebrali paragonabili agli effetti dell'alcol: mancanza di prontezza e visione alterata. Per evitare ciò, è importante dormire a sufficienza ed evitare di accumulare notti troppo brevi. In media, un adulto richiede 8 ore di sonno a notte, ma un dormiente pesante dovrà dormire 9 ore mentre gli altri si accontenteranno di 6 ore. Solo la sensazione di ognuno può determinare la quantità ideale, se ti senti riposato e in forma quando ti svegli, è perché hai dormito bene!

Video: 10 Abitudini Mattutine a cui Dovresti Dire Addio Una Volta per Tutte (Ottobre 2019).