Disturbi del sonno: essere scossi consente di dormire meglio

Gli scienziati svizzeri hanno appena dimostrato che l'oscillazione migliora la qualità e la durata del sonno, nonché una migliore memoria ...

Fai come i bambini, fatti cullare! Secondo la ricerca svizzera, ciò migliora la qualità del sonno e la sua durata, indipendentemente dall'età. Nel 2011, uno studio ha già mostrato l'interesse del dondolo durante un pisolino. Se permette di addormentarsi più velocemente e più profondamente, questa volta, i ricercatori erano interessati ai suoi effetti per una notte intera. Guidato dall'Università di Ginevra (Unige) e dall'Università di Losanna (Unil), il lavoro è stato pubblicato sulla rivista Current Biology.

Tre notti per studiare il sonno

18 partecipanti sono stati reclutati dal gruppo di ricerca. Il loro sonno è stato studiato per tre notti: il primo ha permesso loro di abituarsi al posto, poi sono stati lentamente cullati la seconda notte in un letto sospeso da 4 cavi. Il movimento è stato generato da un motore silenzioso: un viaggio di andata e ritorno è durato circa 4 secondi e si è esteso di circa dieci centimetri. Alla fine, i partecipanti hanno dormito in un letto classico l'ultima notte.

Gli effetti positivi della cullatura sulla memoria

Secondo la loro osservazione, essere scossi durante la notte rende più facile addormentarsi e dormire meglio: più in profondità e con meno micro-allarmi. Gli strumenti sono stati collocati sui volontari per registrare vari parametri, compresa l'attività cerebrale. Le letture dell'elettroencefalogramma hanno mostrato la presenza di onde cerebrali lente in grandi quantità, solo per il sonno profondo.

I ricercatori volevano assicurarsi che i volontari avessero sentito i benefici di un sonno migliore. Per fare questo, hanno studiato gli effetti della culla sulla loro memoria, sapendo che il sonno profondo lo rafforza. Prima di addormentarsi, i partecipanti dovevano imparare coppie di parole e poi recitarle il giorno successivo. Il dondolio ha permesso loro di ottenere risultati migliori: hanno ricordato più parole.

Test del mouse

I ricercatori volevano capire come il dondolio potesse influenzare il cervello. Il team di Losanna si è occupato di questa parte dello studio usando topi. Le gabbie venivano semplicemente posizionate su un agitatore per oscillare lentamente, uno strumento utilizzato regolarmente in laboratorio. Sono stati usati due tipi di topi: i primi erano "normali", il secondo aveva un sistema vestibolare (un organo situato nell'orecchio interno) alterato.

Il dondolo ha permesso al primo gruppo di topi di dormire più a lungo, ma non è stato osservato alcun effetto sugli altri. Per gli scienziati, questa è la prova che l'oscillazione agisce sul sistema vestibolare. Vogliono ora continuare la loro ricerca per scoprire come questa azione sull'orecchio interno si riflette nella corteccia. I risultati potrebbero essere utilizzati per sviluppare nuove opzioni terapeutiche per combattere l'insonnia o problemi di memoria.

Video: Aboca Museum - DISTURBI DEL SONNO NEL BAMBINO (Gennaio 2020).