Benessere: come rilassare la pressione sul lavoro?

Tra gli obiettivi da raggiungere, le riunioni o i file da completare, è necessario rilasciare la pressione sul lavoro per evitare stress, stanchezza e bassa autostima.

Lo stress da lavoro è uno dei primi fattori di superlavoro che può portare a depressione o esaurimento. Rilasciare la pressione che eserciti su te stesso e la corsa alla perfezione può liberarti dalla colpa e lavorare in condizioni migliori.

Identifica la cattiva pressione

Prima di agire, dobbiamo identificare il tipo di pressione che domina e le sue conseguenze: la pressione che ci poniamo da molto tempo e che può essere correlata al desiderio di perfezione e successo personale; pressione da parte di superiori, clienti o collaboratori, pressione sugli altri e pressione positiva per avere successo in progetti senza stress.

È quindi la cattiva pressione che è responsabile dello stress, ma anche una sensazione di squilibrio sul lavoro, una diminuzione della creatività o della motivazione. Può avere conseguenze negative anche nella vita personale e familiare.

Agire per disinnescare la pressione negativa

Le pause regolari e fare un passo indietro non sono sempre sufficienti per alleviare la pressione. Ecco perché è importante mettere in atto buone abitudini sul lavoro e all'esterno: adottare una dieta equilibrata limitando la caffeina o l'energia e le bevande dolci che aumentano la tensione emotiva, inserire momenti di rilassamento nella sua agenda, pratica la psicologia positiva, conoscendo i suoi limiti e imparando a delegare, accetta di essere imperfetta e si afferma e non accetta tutto.

Rilasciare la pressione sul lavoro non solo aumenta l'efficienza e le prestazioni, ma mantiene anche un senso di piacere per se stessi e gli altri.

Video: Omnama : Musica Rilassante - Sciogli lo Stress in 15 Minuti (Ottobre 2019).