Dieta: mangiare di meno e perdere peso aiutano a vivere più a lungo

Questo è il tema di una polemica molto attuale, scatenata da uno studio pubblicato sulla rivista dell'American Medical Association e conclusosi paradossalmente: "Moriamo meno quando siamo in sovrappeso rispetto a quando abbiamo un peso normale. ". Un marciapiede nel pool di medici; un argomento adatto a molte coscienze ... Come raggiungere questa conclusione?

Innanzitutto l'estensione del lavoro. Questa si chiama meta-analisi, cioè i ricercatori compilano diversi studi il cui scopo non era di rispondere a questa domanda, ma di fornire gli elementi. I dati di 97 studi, che hanno coinvolto quasi 3 milioni di persone, sono stati proiettati da Katherine Flegal, un'epidemiologa americana. I risultati sono in numero molto ridotto, ma questa è una grande domanda: una riduzione del 6% del rischio di mortalità per tutte le cause.

In effetti, esiste un rischio di mortalità in eccesso, ma riguarda solo obesità molto grandi, con un BMI - vedere il passo che gli è dedicato - superiore a 35. Questo studio richiede di rivedere il concetto di peso ideale? La risposta, del professor Nicolas Danchin, dell'ospedale Georges Pompidou di Parigi, uno dei nostri più brillanti cardiologi.

Cosa pensare di questo studio?

ND: Questo è uno studio ben fatto e conclude, è una nozione molto nuova, che l'aspettativa di vita è molto migliore per gli BMI (vedi sotto) tra 25 e 30; Che è uguale a quello delle persone cosiddette "normali" tra 30 e 35; Dobbiamo aspettare valori superiori a 35, vale a dire obesità reali, per vedere l'aspettativa di vita diminuire ...

Quindi un certo grado di sovrappeso non fa male alla salute!

Quindi c'è un paradosso dell'obesità? Dal momento che sei in grado di dire che alcuni grassi sono protetti e allo stesso tempo l'obesità è un importante fattore di rischio per l'infarto.

ND: Sì, ne sono consapevole, ma questi dati sull'aspettativa di vita sono indiscutibili. Finché rimane in sovrappeso, senza nient'altro ... non è una brutta cosa per la durata della vita.

Percepisci, tuttavia, i pericoli di questa affermazione; Da un lato, l'ovvietà di dire che l'ideale sarebbe essere un "grande malato" e, dall'altro, l'effetto devastante per alcuni campi della medicina, coloro che lottano quotidianamente con le malattie come il diabete e che trascorrono la vita combattendo il sovrappeso ...

ND: Sì, è vero che non dobbiamo attenerci a una visione "cardiologica". Ma questi risultati esistono e devono essere presi in considerazione ... È anche importante sapere che esiste un rischio reale di "perdere il controllo" del sovrappeso verso l'obesità, quindi verso la grande obesità: è quindi necessaria una certa vigilanza nonostante tutto !

E cosa fa con tutto questo?

ND: Si dice che, se si sente bene con se stesso, con un moderato sovrappeso, non deve arrendersi al "terrorismo" della magrezza e compiere sforzi immodificati per perdere peso. Esiste chiaramente un peso protettivo per gli BMI tra 25 e 30; Ciò non è incompatibile con il messaggio essenziale di chiedere alle persone di muoversi e mangiare meglio.

Ma per essere completamente onesto, ho usato questi risultati sorprendenti, per scrivere un forum il cui vero messaggio è che bisogna prestare attenzione ai messaggi di salute pubblica che si lancia, perché in questo campo si ignorano molti cose.

In generale, le scorciatoie dei media sono pericolose, specialmente in medicina.

BMI, buono o cattivo?

Sembra che quando chiediamo ai francesi come trovano la loro figura, un terzo di noi si sente troppo grande. Al di là del dibattito sulla silhouette che richiede la moda del momento, si parla in termini di salute solo di obesità lieve, media o maggiore.

Come mettere cifre su queste definizioni?

Questa è una delle cose più delicate da fare: calcola il tuo peso ideale. Perché è spesso difficile, anche per un medico, giudicare il peso di una persona che guarda, poiché alcuni sembrano vuoti e altri pieni di metallo. L'idea di calcolare il peso ideale è abbastanza recente. Si può capire: per secoli, l'uomo è stato più interessato a trovare la sua miseria quotidiana che la sua curva di peso.

La maggior parte dei libri di nutrizione fornisce tabelle dei pesi ideali a seconda delle dimensioni, ma è necessario fare una certa precisione. Dal momento in cui la medicina ha dimostrato che il sovrappeso non fa bene alla salute, non sorprende che le prime bilance ideali siano state il lavoro delle compagnie di assicurazione sulla vita! Con, come possiamo immaginare, una chiara deriva per proporre obiettivi irraggiungibili, per giustificare premi più elevati. La corda era un po 'grande, ma le formule che permettevano di definire questo peso ideale avevano una lunga vita. Quindi, quando un candidato alla perdita di peso esegue questi calcoli, un vero senso di impossibilità e scoraggiamento.

Sebbene non sia perfetto, i medici di tutto il mondo ora usano una semplice misura, chiamata BMI, indice di massa corporea, che quantifica l'obesità. Questa è una misura affidabile se hai dai 20 ai 65 anni, se non sei un super atleta pieno di muscoli pesanti, o ovviamente una donna incinta o che allatta.

Il calcolo non potrebbe essere più semplice! Si inizia con una prima operazione: moltiplicare le dimensioni per sé. Facciamo un semplice esempio.

Misuri 2 metri, quindi questo numero sarà 2 x 2 = 4.

Quindi dividi il tuo peso in chili per quel numero. Continuiamo l'esempio.

Misura 2 metri e pesa 100 chili, il tuo indice di massa corporea è 100 diviso per 4 o 25.

Se hai una calcolatrice, è ancora più semplice: inserisci il tuo peso in chili, dividi per la tua altezza in metri, premi due volte "uguale" e hai il tuo indice di massa corporea. In Francia, perché ovviamente, varia in base ai morfotipi dei diversi paesi:

  • dalle 18.5 alle 25, una è di normale corpulenza;
  • da 25 a 30, sovrappeso; diciamo "avvolto" nel linguaggio di tutti i giorni, o nella versione più divertente: "Ho ossa molto pesanti";
  • da 30 a 35 anni, obesità moderata;
  • che diventa grave sopra i 35 anni;
  • sotto i 15 anni, stiamo parlando di carestia ...

Tuttavia, le morfologie sono estremamente variabili da un individuo all'altro. Tutti conoscono perfettamente la sua morfologia e possono quindi adattare dal 5 al 10% le cifre appropriate.

Ai tuoi calcolatori!