Gli americani stanno invecchiando più lentamente di due decenni fa

Gli americani invecchiano più lentamente e vivranno più a lungo con meno malattie. Una rivoluzione biologica e sociale.

Un nuovo studio suggerisce che almeno alcuni dei guadagni nell'aspettativa di vita degli Stati Uniti negli ultimi decenni potrebbero essere dovuti a un cambiamento nel tasso di invecchiamento biologico. Questo studio è stato condotto da ricercatori dell'Università della California del Sud e della Yale University e pubblicato sulla rivista Demography.

Lo studio suggerisce che i cambiamenti nei comportamenti sanitari e nell'uso di farmaci da prescrizione hanno avuto un impatto notevole sulla salute della popolazione.

Analisi del registro

Utilizzando i dati del National Health and Nutrition Survey (NHANES) III (1988-19994) e NHANES IV (2007-2010), i ricercatori hanno esaminato come l'età biologica è cambiata rispetto a età cronologica, negli Stati Uniti.

L'età biologica è stata calcolata utilizzando diversi indicatori di metabolismo, infiammazione e funzione di vari organi, tra cui emoglobina, colesterolo totale, creatinina, fosfatasi alcalina, albumina e proteina reattiva C nel sangue.

Un rallentamento che prevale negli uomini

Mentre tutte le fasce d'età hanno registrato un certo declino nell'età biologica, i risultati suggeriscono che non tutte le fasce di popolazione si comportano allo stesso modo.

Gli adulti più anziani hanno sperimentato il più grande declino nell'età biologica e gli uomini hanno sperimentato un calo maggiore nell'età biologica rispetto alle donne.

Queste differenze sono in parte spiegate dai cambiamenti nel fumo, nell'obesità e nella disponibilità di determinati farmaci.

Uno sconvolgimento sociale

Il rallentamento dell'invecchiamento e l'aumento dell'aspettativa di vita hanno importanti ripercussioni sociali ed economiche.

Attualmente, stiamo affrontando una maggiore aspettativa di vita tra le persone che hanno invecchiato con malattie croniche: i costi delle cure mediche aumenteranno perché le persone trascorrono gran parte della loro vita con malattie e disabilità.

L'aumento dell'aspettativa di vita attraverso una decelerazione del processo di invecchiamento porterà a costi di assistenza sanitaria più bassi, maggiore produttività e benessere ancora maggiore.