"Visto dal fegato, il vino è alcool", i medici chiedono un piano nazionale per l'alcol

Il presidente della Repubblica ha differenziato il vino dagli altri alcolici durante una dichiarazione ai media durante il Salon de l'agriculture. Commenti fatti dagli operatori sanitari in un forum.

Un bicchiere di vino a pranzo e cena. Questo è ciò che beve il presidente Emmanuel Macron. Lo dichiarò a margine della sua visita allo spettacolo agricolo.

Se questa replica ha sicuramente soddisfatto i viticoltori presenti, ha reagito al mondo medico. Soprattutto, di fronte a questa frase: "C'è una piaga della salute pubblica quando i giovani si ubriacano a un ritmo accelerato con l'alcol o la birra, ma non con il vino".

I medici rispondono in un forum pubblicato lunedì 5 marzo a Le Figaro, intitolato "Visto il fegato, il vino è alcool" e rivendicano un piano nazionale sull'alcol.

Il vino rappresenta il 60% del consumo francese

Emmanuel Macron ha detto che non ci sarebbe stato alcun indurimento della legge Evin. È questa legge che proibisce la pubblicità dell'alcool. Un discorso unito dal portavoce del governo, Christophe Castaner. Ha detto su BFMTV: "C'è alcol nel vino ma è un alcool che non è forte. "

Parole che hanno fatto reagire questi dottori firmatari. "Gli effetti sulla salute non dipendono dal tipo di alcol, che si tratti di vino, alcolici o birra; ciò che conta, in termini di tossicità, è la quantità di alcol bevuto ", afferma la piattaforma.

Ricorda che in Francia il consumo di bevande alcoliche è uno dei più forti in Europa. Il francese beve in media 12 litri di alcol puro all'anno, o 2,6 bicchieri a 10 grammi di alcol al bicchiere al giorno. Il vino rappresenta il 60% di questo consumo secondo questi scienziati. Inoltre, sarebbe la seconda principale causa di cancro dopo il fumo.

Nove dottori firmatari

Questi dati sono il motivo per cui i firmatari chiedono un piano nazionale sull'alcol da parte del governo. Tra i nove firmatari di questo forum, Bernard Basset, vicepresidente dell'Associazione nazionale per la prevenzione dell'alcolismo e della dipendenza (Anpaa), Nicolas Simon presidente dell'Anpaa, Irène Frachon, pneumologo di Brest o Amine Benyamina, professore di psichiatria e dipendenza universitaria a Paris-XI. Già il 28 febbraio tre medici stavano reagendo in una tribuna del mondo delle parole del presidente.