Papillomavirus: le autorità statunitensi raccomandano di vaccinare tutti i pre-adolescenti

La lotta contro il papillomavirus diventa una priorità delle autorità sanitarie americane. Raccomandano la vaccinazione di adolescenti, ragazzi o ragazze, di 11 o 12 anni.

Le autorità sanitarie statunitensi hanno appena dichiarato guerra ai papillomavirus. Secondo un nuovo rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention, l'HPV (papillomavirus umano) è stato nei quattro anni tra il 2012 e il 2016, causando una media di 34.800 casi di cancro ogni anno.

Questi virus a trasmissione sessuale causano tumori negli uomini e nelle donne. La cervice, la vagina, il pene, l'ano, la laringe sono colpiti.

"È necessario agire rapidamente"

"Un futuro senza tumori correlati all'HPV è alla nostra portata, ma sono necessarie azioni rapide per migliorare i tassi di immunizzazione", ha dichiarato Brett Giroir, viceministro della sanità, il 22 agosto.

Vuole raggiungere l'80% di copertura vaccinale contro i papillomavirus umani negli Stati Uniti. I tassi di vaccinazione stanno aumentando solo molto lentamente tra gli adolescenti americani: solo il 51% di loro ha ricevuto le dosi raccomandate nel 2018, solo il 2% in più rispetto all'anno precedente.

Le autorità statunitensi ritengono che una migliore vaccinazione di follow-up eviterebbe il 92% dei tumori associati al papillomavirus.