Demenza: i caregiver non hanno sonno

Ogni settimana perderebbero tra le 2,5 e le 3,5 ore di sonno a causa delle difficoltà di addormentarsi o di risvegli indesiderati.

Quasi 11 milioni di persone aiutano uno dei loro cari malati, disabili o dipendenti in Francia. Questa situazione può generare ansie o preoccupazioni che hanno conseguenze per la salute. Secondo uno studio condotto dalla Baylor University negli Stati Uniti, gli operatori sanitari perdono tra le 2,5 e le 3,5 ore di sonno alla settimana, rispetto al resto della popolazione.

35 studi analizzati

I ricercatori hanno analizzato 35 studi per ottenere un campione di oltre 3.200 caregiver che si prendevano cura di una persona cara con demenza. Oltre a meno ore di sonno ogni settimana, hanno riferito di notti di qualità inferiore rispetto ai non caregiver. Alcuni hanno avuto difficoltà ad addormentarsi e altri sono rimasti a disagio. "Perdere 3,5 ore di sonno a settimana sembra poco", afferma Chenu Gao, uno degli autori dello studio, ma i caregiver spesso accumulano un deficit del sonno per diversi anni. Secondo lei, questo può avere conseguenze sulla loro salute ma anche sulla loro capacità di sostenere la persona amata. "Forse un caregiver potrebbe dimenticare un farmaco o reagire con più emozioni del solito", afferma Michael Scullin, coautore.

Soluzioni per migliorare la qualità del sonno

Osservando diversi criteri, come l'esercizio fisico o il bere durante la notte, i ricercatori hanno trovato diversi modi per migliorare il sonno del caregiver. Semplici cambiamenti quotidiani hanno un effetto diretto sulla qualità delle notti: creare una routine per coricarsi, allenarsi un po 'o esporsi alla luce naturale al mattino. Secondo Chenu Gao, i medici devono anche tenere conto di questo sonno degradato degli operatori sanitari: "gli operatori sanitari dovrebbero pensare agli interventi non solo per il paziente ma anche per il coniuge, il figlio o l'amico che lo aiuta ". In definitiva, sarà necessario dare maggiore importanza al ruolo dei caregiver. Il numero di persone a carico dovrebbe aumentare ulteriormente nei prossimi anni. La divisione Ricerca, studi, valutazione e statistica stima già che il numero di operatori sanitari raggiungerà i 2,3 milioni nel 2060. Erano 1,1 milioni nel 2010.

Video: Siamo Noi - Sono la caregiver di mia madre (Ottobre 2019).