BPCO: l'ospedale universitario di Tolosa è alla ricerca di ex fumatori per uno studio

L'ospedale universitario di Tolosa è alla ricerca di ex fumatori con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) in uno studio internazionale di settembre. Testerà un nuovo trattamento innovativo e non farmacologico.

Chiama per ex fumatori. L'ospedale universitario di Tolosa è attualmente alla ricerca di ex consumatori di tabacco con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) o enfisema. Questa infezione polmonare, che colpisce quasi 3 milioni di francesi, è caratterizzata da un persistente declino del flusso di gas inspirati. Secondo l'OMS, i sintomi peggiorano gradualmente con mancanza di respiro anche a riposo. La malattia è spesso causata dal fumo di tabacco, a causa del fumo attivo o passivo e "tende a essere sotto diagnosticata e può essere potenzialmente letale", avverte l'OMS.

Attualmente è incurabile e i trattamenti proposti per alleviare i suoi sintomi o rallentare la sua progressione spesso insufficienti. Ecco perché, una società americana chiamata Nuvaira ha sviluppato un nuovo processo non farmacologico che vuole testare, tra gli altri, il dipartimento di pneumologia dell'ospedale universitario di Tolosa. Il processo internazionale inizierà a settembre.

"Il principio di questa nuova terapia è introdurre una sonda attraverso un videoendoscopio attraverso la bocca del paziente e la termolisi a radiofrequenza (distruzione del calore) in entrambi i polmoni." L'obiettivo è quello di distruggere circa il 50% del nervi bronchiali che controllano la contrazione dei muscoli bronchiali, anormali nella BPCO ", spiega l'ospedale sul suo sito web.

I volontari devono aver smesso di fumare per almeno due mesi

Se tutto va bene, i pazienti dovrebbero sentirsi meno senza fiato e sviluppare meno bronchiti e infezioni da polmonite. Anche i rischi che la malattia si sta sviluppando seriamente dovrebbero diminuire.

Per partecipare allo studio, è necessario avere tra i 40 e i 75 anni, aver smesso di fumare per almeno due mesi, aver sofferto di almeno due esacerbazioni di sintomi nell'ultimo anno con almeno un ricovero in ospedale e seguire il trattamento. sfondo convenzionale di BPCO. Sono richiesti alcuni altri criteri medici molto specifici. Se sei interessato e abbini il profilo richiesto, puoi contattare il pneumologo Nicolas Guibert direttamente all'ospedale Larrey ([email protected]).

Attualmente, i trattamenti medici e la fisioterapia possono aiutare ad alleviare i sintomi della BPCO, aiutare i pazienti a esercitarsi più facilmente e migliorare la loro qualità di vita. Tuttavia, la cessazione del fumo è il trattamento più efficace per rallentare la malattia nei fumatori, afferma l'OMS. Aiuta a rallentare la progressione della malattia e il rischio di morire.