Sciopero delle emergenze: quale offerta di assistenza per il fine settimana del 15 agosto?

Mentre la mobilitazione nei dipartimenti di emergenza degli ospedali francesi continua, Why Doctor fa il punto della situazione per il fine settimana del 15 agosto.

Negli ultimi cinque mesi, i servizi di emergenza degli ospedali francesi sono stati mobilitati per richiedere più risorse, personale e attrezzature per fornire cure di qualità.

218 servizi di emergenza in sciopero in tutta la Francia

Il Collectif Inter Urgences, un'associazione di professionisti della salute e in particolare dei paramedici nati dal movimento di sciopero nazionale, elenca 218 servizi di emergenza in sciopero in Francia, metropolitana e oltremare.

Il collettivo fornisce una mappa della mobilitazione della Francia che può aiutarti a conoscere la situazione negli ospedali vicino a te.

Una situazione particolarmente tesa nelle aree di vacanza

Il 15 agosto, l'Ospedale Timone di Marsiglia ha aderito allo sciopero a seguito di assalti a operatori sanitari, secondo la Francia Bleu Bouches-du-Rhône. Sulla costa del Mediterraneo, alcuni dipartimenti di emergenza degli ospedali nelle grandi città sono in sciopero. Questo è il caso di Marsiglia, Aix-en-Provence, Nizza, Cannes e Tolone, tra gli altri.

In Bretagna e Normandia, anche i dipartimenti di emergenza degli ospedali di Brest, Quimper, Caen e Cherbourg sono in sciopero.

Gli ospedali di Parigi sono meno colpiti

Secondo la direzione della fornitura generale di assistenza (DGOS), collegata al Ministero della sanità, "la mobilitazione è molto varia e in declino in alcuni luoghi", in particolare negli ospedali di Parigi (AP-HP), dove il tasso di attaccanti "è ora tra il 10 e il 15%" contro "30% all'inizio dell'estate" secondo L'Express.

Consultare invece un medico della città

In questo fine settimana del 15 agosto, particolarmente complicato per i servizi di emergenza che devono affrontare un afflusso maggiore (con o senza sciopero), è consigliabile non ingombrare questi servizi.

Per disturbi minori e che non richiedono interventi urgenti, rivolgersi invece a un medico di città che è la prima risorsa più ragionevole in questo caso. Ricorda, tuttavia, che alcuni potrebbero essere in congedo e prendere accordi di conseguenza!

Video: Il discorso di Greta Thunberg per il clima @ COP24 di Katowice, Polonia (Ottobre 2019).