Celiachia: esiste un legame con il consumo di glutine durante l'infanzia

Consumare più di due grammi di glutine al giorno a 2 anni è associato ad un rischio maggiore del 75% di essere intolleranti al glutine in seguito.

Mangiare troppo glutine può essere pericoloso per alcuni bambini. Secondo uno studio pubblicato nel Diario dell'American Medical Associationla quantità di glutine consumata durante l'infanzia è legata al rischio di sviluppare la celiachia.

Una fetta di pane al giorno = 75% di rischio in più

"Il nostro studio mostra un'associazione tra la quantità di glutine consumata dai bambini e il rischio di sviluppare celiachia o pre-celiachia", afferma Daniel Agardh, direttore di questa ricerca presso l'Università di Lund in Svezia. I ricercatori hanno seguito 6.600 bambini dalla nascita all'età di 5 anni in Finlandia, Svezia, Germania e Stati Uniti. Tutti erano a rischio di celiachia. Secondo i risultati, il rischio è particolarmente elevato tra 2 e 3 anni, ma maggiore è il consumo di glutine, più aumenta. "Un'assunzione giornaliera di glutine di oltre 2 grammi all'età di 2 anni era associata a un rischio maggiore del 75% di celiachia", afferma Carin Andrén Aronsson, coautore dello studio. bambini che hanno mangiato meno di 2 grammi di glutine ". Questa quantità è equivalente a quella presente in una fetta di pane bianco.

Quali sono i rischi in base al tipo di glutine?

I ricercatori affermano che la maggior parte del gruppo di bambini non ha sviluppato la celiachia. Vogliono ora capire se certe forme di glutine aumentano il rischio. Verranno testati diversi gruppi alimentari contenenti glutine.

Lo scorso giugno, altri ricercatori hanno studiato il legame tra l'assunzione di glutine durante l'infanzia e il rischio di celiachia. Uno studio osservazionale ha scoperto che i bambini che mangiavano molto avevano una probabilità 2,17 volte maggiore di sviluppare la malattia, rispetto a quelli che mangiavano meno.

La celiachia è legata alla gliadina, una proteina presente nel glutine. Ad ogni ingestione, il sistema immunitario della persona intollerante reagisce e questo può causare lesioni intestinali. La digestione diventa più difficile e possono verificarsi carenze perché il corpo ha più difficoltà ad assimilare i nutrienti essenziali. La celiachia colpisce circa l'1% della popolazione mondiale.