Cannabis commestibile: topi meno attivi

Dopo aver spinto i topi a consumare THC, i ricercatori sono stati in grado di osservare che erano meno attivi e che la loro temperatura corporea diminuiva. Questi effetti erano tanto più pronunciati nei maschi.

Mentre la Francia sperimenterà la vendita di cannabis per uso terapeutico dal 2020, alcuni paesi come l'Uruguay, gli Stati Uniti (otto stati) o il Canada lo consentono già per uso ricreativo. Nei Paesi Bassi, Germania, Belgio, Italia, Portogallo o Repubblica Ceca, viene depenalizzato. E in tutti questi paesi, i cibi a base di marijuana stanno diventando sempre più popolari. Di fronte a questa mania crescente, soprattutto da parte dei giovani, i ricercatori stanno aumentando gli studi per saperne di più sugli effetti della cannabis commestibile, nota per avere effetti molto più forti di quando viene fumata.

Recentemente, i ricercatori hanno lavorato su topi che hanno mangiato volontariamente THC, il cannabinoide più abbondante e più abbondante nella pianta di cannabis. Secondo il loro studio pubblicato questa estate sulla rivista Dipendenza da droghe e alcoldopo aver mangiato THC, i roditori erano meno attivi e la loro temperatura corporea inferiore.

I ricercatori dell'Università dell'Indiana (USA) hanno messo in dubbio l'impatto del consumo di alimenti a base di cannabis sulla capacità delle persone di pensare. Si chiedevano anche se ci fossero conseguenze a lungo termine per qualcuno che aveva consumato molto che si sarebbe fermato immediatamente o cosa sarebbe potuto accadere a un bambino che lo mangia accidentalmente. Per motivi etici, si sono rivolti ai topi per cercare di rispondere a queste domande.

Un effetto diverso a seconda del genere

Se i roditori sono già stati utilizzati negli studi sulla marijuana, questa è la prima volta che i ricercatori sono stati in grado di ottenere droghe da soli, come gli umani. Qui, gli scienziati hanno esposto i topi a una pasta a base di farina, zucchero, sale, glicerolo e THC. Gli animali sono stati usati da soli e ripetutamente. Ogni volta, i ricercatori hanno proposto dosi sempre più importanti.

"L'impasto è stato ben consumato, ma il consumo è diminuito ai massimi livelli di THC, il THC commestibile ha comportato una riduzione dose-dipendente dell'attività locomotoria e della temperatura corporea in entrambi i sessi, e questi effetti sono stati più pronunciato nei topi maschi ", notano i ricercatori.

Oggi "le persone possono acquistare biscotti, caramelle e ogni sorta di cose che contengono THC." All'epoca, dovevi cucinare le tue torte e ora stanno diventando sempre più disponibili e popolari ", commenta Il professor Michael Smoker, autore principale dello studio, ricordando che la marijuana commestibile può causare reazioni molto estreme. Perché molti alimenti prodotti commercialmente hanno una concentrazione di THC relativamente più elevata rispetto alle piante di cannabis.

Il THC si è convertito in una forma più potente se mangiato

D'altra parte, quando si inala la cannabis sotto forma di fumo o vapore, i componenti vengono assorbiti direttamente nel flusso sanguigno attraverso i polmoni. Questo impedisce al THC di passare attraverso il fegato e lo dirige direttamente al cervello, con un effetto istantaneo ma meno potente.

D'altra parte, quando ingerisci cannabis in un cibo o in una bevanda, passa attraverso il sistema digestivo. Durante il processo di assorbimento, il THC passa attraverso il fegato dove viene convertito in una forma più potente. La forma normale di THC, delta-9, viene trasformata in 11-idrossi-THC, che attraversa la barriera emato-encefalica con un impatto molto maggiore.

Infine, una persona che ingerisce cannabis tende a comportarsi più a rischio di un fumatore. "Quando lo mangi (cannabis NDLR), ci vuole almeno un'ora, un caso tipico è qualcuno che è abituato a fumare chi mangia un primo brownie e, non sentendo nulla, ne mangia un altro, poi un altro, e quando all'improvviso si verifica l'effetto, la persona si trova in uno stato di overdose ", ha spiegato Ian Culbert, direttore della Canadian Public Health Association (CPHA), ai media nel 2017. A giugno, il Canada ha annunciato che la cannabis commestibile sarebbe legalizzato da dicembre.

Video: Mini TOAST for Charlie & Kluna! (Novembre 2019).