Regno Unito: un'operazione consente di ritardare la menopausa di 20 anni

Grazie alla crioconservazione del tessuto ovarico, nove donne sono state in grado di ritardare l'inizio della loro menopausa.

Come la pubertà, la menopausa è una parte necessaria della vita delle donne. Ma i medici britannici hanno deciso diversamente: hanno sviluppato una procedura chirurgica per consentire alle donne di ritardare la menopausa per 20 anni. Nove pazienti hanno già beneficiato.

Non soffrono più gli effetti della menopausa

La menopausa è dovuta all'interruzione dell'operazione delle ovaie, a causa dell'esaurimento dello stock di uova. Le regole e la produzione di ormoni sessuali sono interrotte. Le donne sono in menopausa a circa 50 anni.

Per i medici, l'obiettivo dell'operazione è impedire a migliaia di donne di soffrire le conseguenze della menopausa sulla loro salute, come problemi cardiaci o fragilità ossea. Può anche aiutare a prevenire spiacevoli effetti collaterali: vampate di calore, disturbi del sonno o ansia.

Una tecnica riservata alle donne sotto i 40 anni

"Questo è il primo progetto al mondo che offre crioconservazione del tessuto ovarico alle donne sane solo per ritardare la menopausa", afferma Yousri Afifi a Sunday Times, Responsabile del servizio di ProFam. L'operazione viene eseguita in due fasi: in primo luogo, circa 25 anni, le donne hanno prelevato un campione di tessuto ovarico, quindi viene mantenuto a -150 ° C.

Quando raggiungono l'età della menopausa, il tessuto viene reimpiantato e consente al corpo di continuare a produrre ormoni. Se il tessuto viene prelevato da una donna di 25 anni, la menopausa può essere ritardata di 20 anni, ma se lo è in una donna di 40 anni, avverrà solo 5 anni dopo. Le donne sopra i 40 anni non possono beneficiare della procedura, per altri è necessario pagare tra 7 600 e 11 900 euro.