Morbo di Crohn: la dieta a base di erbe potrebbe rimuovere i sintomi

Una dieta a base vegetale potrebbe portare a una totale scomparsa dei sintomi della malattia di Crohn, secondo un caso di studio statunitense.

Negli ultimi anni, si sente parlare regolarmente della malattia di Crohn, i cui casi sono più numerosi nei paesi europei. Altamente debilitante per i malati, questa malattia autoimmune che causa infiammazione cronica dell'intestino (IBD) richiede molto tempo per la diagnosi a causa della mancanza di sintomi specifici.

Inoltre, se i ricercatori puntano su una predisposizione genetica, non sono ancora consapevoli della sua origine esatta. Ecco perché, al momento, solo il 10% dei pazienti di Crohn è completamente guarito. Un caso di studio pubblicato il 12 giugno sul giornale nutrienti offre nuove speranze per i malati. Secondo i ricercatori, una dieta a base vegetale potrebbe portare a una completa scomparsa dei sintomi della malattia.

Smetti di droghe

Gli scienziati americani hanno seguito un uomo sui vent'anni che, dopo anni di intensa stanchezza, attacchi addominali, nausea e ulcere, è stato finalmente diagnosticato il morbo di Crohn. È stato quindi trattato per più di un anno per via endovenosa senza che nulla cambi. Fu finalmente quando il paziente smise di mangiare prodotti di origine animale e trasformò i cibi per quaranta giorni che i sintomi cessarono. Il paziente ha quindi scelto di continuare questa dieta a base di frutta, verdura e semi e alla fine ha curato la malattia. In effetti, nessun sintomo di Crohn non è mai riapparso e l'uomo è stato in grado di smettere di prendere le sue medicine, osserva lo studio.

"Questo case study offre speranza alle centinaia di migliaia di persone che soffrono dei sintomi dolorosi associati alla malattia di Crohn", afferma la dott.ssa Hana Kahleova, autrice principale dello studio.

Tra i sintomi più comuni: diarrea a volte abbondante e liquida, possibilmente con perdita di sangue e muco o pus nelle feci. Questa diarrea è di solito accompagnata da un terribile dolore addominale. Quando viene raggiunto l'ano, possono verificarsi crepe, ascessi e fistole. Il paziente può anche lamentare febbre, perdita di peso e affaticamento. Attualmente, ci sono 120.000 persone con la malattia di Crohn in Francia. Ciò riguarda entrambi i sessi ed è spesso scoperto tra i 15 ei 30 anni.

La fibra nutre batteri intestinali sani

Questo non è il primo studio a evidenziare l'importanza delle diete ricche di piante per alleviare i pazienti di Crohn. In effetti, le diete a base vegetale sono ricche di fibre, il che promuove la salute intestinale generale. Le fibre nutrono anche batteri intestinali sani, che possono proteggere dalla malattia di Crohn e da altri problemi digestivi, osservano i ricercatori.

"Questo caso di studio supporta l'idea che la dieta sia di per sé un trattamento, non solo dimostra che una dieta ricca di fibre e di origine vegetale potrebbe aiutare a curare la malattia di Crohn, ma notiamo che tutti gli effetti collaterali sono positivi, compresi i rischi ridotti di sviluppare malattie cardiache, diabete di tipo 2 e alcuni tipi di cancro ", concludono gli scienziati.

A gennaio, uno studio pubblicato in The Lancet in particolare, ha dimostrato che il consumo di 25-29 grammi di fibre alimentari al giorno ha ridotto il 15-30% della mortalità per tutte le cause. In dettaglio, il consumo di cibi ricchi di fibre riduce l'incidenza di malattie coronariche, ictus, diabete di tipo 2 e cancro del colon-retto del 16-24%. Abbassa anche i livelli di colesterolo e il peso corporeo, quindi i tumori legati all'obesità: carcinoma mammario, endometriale, esofageo e prostatico, lo studio ha osservato.

Inoltre, se il consumo di 25-29 grammi di fibre al giorno è benefico per il corpo, un'assunzione ancora più elevata potrebbe fornire una maggiore protezione, hanno affermato i ricercatori. Pertanto, per ogni aumento di 15 grammi di cereali integrali (alto contenuto di fibre, NDLR) consumati al giorno, lo studio ha rilevato che il numero totale di decessi e l'incidenza di malattie coronariche, diabete di tipo 2 e cancro del colon-retto diminuito fino al 19%.

Video: La cura definitiva per la colite (Gennaio 2020).