Angina: passare una risonanza magnetica è efficace

I pazienti con diagnosi di angina sono più interessati alla risonanza magnetica che all'angiografia invasiva.

Se soffri di angina pectoris, passare una risonanza magnetica si rivela efficiente e non invasivo, soprattutto evitando i ricoveri. Questi sono i risultati del test MR-INFORM. L'obiettivo dell'esperimento era determinare se la risonanza magnetica (MRI) potesse essere utilizzata per guidare le decisioni terapeutiche per i pazienti con angina piuttosto che una procedura più invasiva.

Diverse visite in ospedale

L'angina pectoris è il dolore toracico causato da una riduzione del flusso sanguigno ai muscoli del cuore. Questa malattia è un segnale di pericolo di infarto o ictus.
Attualmente, i pazienti con diagnosi di angina pectoris necessitano di un angiogramma invasivo, che prevede la radiografia delle arterie del paziente con più visite ospedaliere e il pernottamento. . Se la condizione è grave, i pazienti dovrebbero avere un intervento per migliorare il flusso sanguigno al cuore, chiamato "rivascolarizzazione".

Lo studio MR-INFORM ha incluso 918 pazienti con angina pectoris che sono stati divisi in due gruppi. Uno di questi ha superato l'angiografia invasiva standard. L'altro è stato sottoposto a una risonanza magnetica di 40 minuti per decidere se inviare il paziente a un angiogramma invasivo.

Personalizza il trattamento dell'angina pectoris

Entrambi i gruppi hanno dato risultati simili per la salute dei pazienti, con meno del 4% dei pazienti con problemi cardiaci l'anno successivo. Tuttavia, il gruppo il cui trattamento è stato dettato dalla risonanza magnetica è stato sottoposto a molte meno procedure e solo il 40% di questi pazienti ha utilizzato angiografia invasiva. Il 36% del gruppo MRI è stato sottoposto a rivascolarizzazione, rispetto al 45% nell'altro gruppo.
Per il professor Eike Nagel, cardiologo e direttore della ricerca, "personalizzare il trattamento dell'angina significa che possiamo indirizzare i trattamenti più invasivi solo ai pazienti che ne hanno davvero bisogno".