Traffico: pacchetti di sigarette presto tracciabili

Per essere venduti in Europa, i pacchetti di sigarette prodotti a partire da lunedì 20 maggio avranno un identificatore unico e a prova di manomissione.

Per arginare il flusso di sigarette, ogni pacchetto destinato al mercato europeo avrà ora un identificatore, in applicazione di una direttiva europea. In Francia, "questi pacchetti arriveranno sul mercato in circa due mesi", lo stato è "molto indietro", afferma una società di tabacco a AFP.

Una serie di codici e un adesivo

Come per le banconote, la marcatura del pacco include una serie di codici e un adesivo. L'identificatore univoco deve consentire di sapere da dove proviene il pacco e l'adesivo garantisce l'autenticità del prodotto. Come regola generale, i trafficanti "rivendono grandi quantità di tabacco direttamente agli outlet di fabbrica agli intermediari, che poi restituiscono il tabacco con camion o imbarcazioni ai paesi in cui il tabacco è costoso, o paesi in eccesso di approvvigionamento come Andorra o Lussemburgo, dove le tasse sono basse e i pacchetti economici ", afferma Michèle Rivasi, deputato uscente e n. 2 nella lista EELV per le elezioni europee.

Il commercio illecito di sigarette "costituisce una grave minaccia per la salute pubblica" aumentando l'accesso a prodotti più economici, "alimentando l'epidemia di tabacco e minando le politiche di controllo del tabacco", afferma l'OMS. Porta anche a "significative perdite di entrate" per i governi - a volte stimato a 3 miliardi di euro per la Francia - e contribuisce a finanziare "attività criminali e terrorismo".

Lo scorso maggio, Public Health France ha annunciato che la Francia aveva ora un milione di fumatori in meno, da 13,2 milioni di consumatori di tabacco a 12,2 milioni. La prevalenza del fumo quotidiano è scesa dal 29,4% nel 2016 al 26,9% nel 2017, con un calo di 2,5 punti. Questo risultato è particolarmente pronunciato per gli uomini dai 18 ai 24 anni (44% nel 2016 contro il 35% nel 2017) e per le donne dai 55 ai 64 anni (21% contro il 18% nel 2017).

78.000 morti all'anno

78.000 decessi all'anno sono causati dal fumo in Francia, rendendolo la principale causa di morte prevenibile. Può causare tumori multipli (polmone, gola, bocca, labbra, pancreas, reni, vescica, utero, esofago). Ma anche malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus, arterite degli arti inferiori, aneurismi, pressione alta) e disfunzione erettile.
Altre malattie sono correlate o aggravate dal fumo: gastrite, ulcere peptiche, diabete di tipo II, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, eczema, psoriasi, lupus, infezioni ORL (naso - gola - orecchie) e degenerazione maculare dentale, cataratta e legata all'età (ARMD) può portare alla cecità. Per non parlare della parodontite, malattia gengivale che provoca allentamento e perdita dei denti.

Video: Un'ora di strada trafficata suoni, rumori ambientali del traffico, suoni della città, auto, clacson, (Gennaio 2020).