Test di screening del cancro del colon-retto: una misura di emergenza per superare la carenza

L'assicurazione sanitaria sta adottando una misura di emergenza per alleviare la carenza di test di screening del cancro del colon-retto.

A causa di un imbroglio legale, i test di screening del cancro del colon-retto sono esauriti in diverse regioni della Francia. Per porre rimedio al problema, venerdì 10 maggio l'assicurazione sanitaria ha dichiarato di aver concluso una "fornitura transitoria di kit di screening del cancro del colon-retto", una "misura di emergenza" che dovrebbe garantire la continuità di questo programma di sanità pubblica.

Contratto annullato

"La consegna di kit agli operatori sanitari e ai centri regionali di coordinamento e screening del cancro riprenderà dal 21 giugno", ha affermato l'organizzazione in una nota. "Il dispositivo di ordinazione online" verrà riattivato "alla fine di maggio", è specificato.
Il laboratorio Cerba, che avrebbe dovuto gestire questo mercato, ha visto il suo contratto annullato all'inizio di aprile dal giudice del riassunto del tribunale amministrativo di Parigi. Tre gruppi di società concorrenti lo avevano sequestrato a causa di violazioni della "pubblicità e degli obblighi di gara competitivi". L'assicurazione sanitaria, che contesta tale decisione, "ha presentato ricorso in cassazione dinanzi al Consiglio di Stato". Ha inoltre rilanciato, "come misura precauzionale, una nuova procedura di gara", che "dovrebbe essere completata entro la fine dell'anno".

Un test indolore

Lo screening organizzato e gratuito del carcinoma del colon-retto è stato utilizzato dal 2009 per le persone dai 50 ai 74 anni. Recentemente promosso dall'operazione "marcia blu", è un test indolore che può essere fatto a casa. Mira a identificare i polipi (piccole lesioni) e rimuoverli prima che si trasformino in cancro.
Lo screening per il cancro del colon-retto è ancora molto insufficiente, secondo Public Health France. Gli ultimi dati per il periodo 2017-2018 mostrano che solo il 32,1% degli uomini e delle donne dai 50 ai 74 anni che dovrebbero fare questo passo vi partecipa. Il tasso di partecipazione è stato del 33,5% per il periodo 2016-2017 e nell'ordine del 31-32% per i periodi precedenti, cifra ben al di sotto del benchmark europeo del 45%.
Il cancro del colon-retto è uno dei tumori più comuni e mortali. Nel 2018, questa malattia ha colpito circa 43.000 persone (23.000 uomini e 20.000 donne) e ha causato 17.000 morti (9000 uomini e 8.000 donne). Sebbene rilevato precocemente, il cancro del colon-retto può essere curato in 9 casi su 10.

Video: Tumore del colon-retto: Sintomi, Diagnosi, Trattamento e Prevenzione (Gennaio 2020).