Una maschera per l'ipnosi per rilassare i pazienti durante le operazioni sensibili

Da maggio, l'ospedale universitario di Lille testerà una maschera di ipnosi su pazienti che si consultano per una biopsia prostatica. L'obiettivo è rilassarli durante questa operazione particolarmente spiacevole.

Ciò dovrebbe rendere le operazioni mediche molto più piacevoli. Al fine di rassicurare il paziente durante un delicato intervento, il CHU Lille si sta preparando a testare un dispositivo di ipnosi, annunciato giovedì 25 aprile Pr Philippe Puech, capo del dipartimento di imaging genito-urinario dell'ospedale universitario di Lille all'origine di questa idea, alla stampa.

Creato dalla start-up francese DreaminzZz, il dispositivo chiamato Hypnos Pro è già utilizzato da diversi professionisti della salute, che si tratti di fisioterapisti o dentisti. Si presenta sotto forma di una maschera che emette luce e un auricolare audio che trasmette una storia rilassante. "Per circa quindici minuti, il paziente è isolato a livello sonoro e visivo ed è immerso in una storia", afferma Pr Puech, il cui team è addestrato nelle tecniche di ipnosi conversazionale.

Grazie al supporto della Fondazione Apicil e del Gruppo interregionale nord-ovest per la ricerca clinica e l'innovazione, il suo dipartimento è stato in grado di acquisire due maschere e condurre un pre-studio che si è rivelato promettente. "Oltre il 90% delle risposte al questionario ha rivelato una sensazione positiva, che ci ha permesso di avviare questa ricerca", spiega Brigitte Cortes che pilota questo progetto paramedico.

Uno studio su 172 pazienti che si consultano per biopsie prostatiche

A maggio, il professor Puech e il suo team testeranno questa procedura su 172 pazienti di età compresa tra 50 e 75 anni che sono alla ricerca di biopsie della prostata, operazione che risulta particolarmente scomoda e che provoca ansia a causa di una pistola ad ago. Questo studio mira a "quantificare la differenza nei sentimenti di dolore e ansia tra un gruppo che non beneficia della maschera e un altro che beneficia". In effetti, la maschera per l'ipnosi costa 2.000 euro, è essenziale dimostrare che il beneficio è reale per il paziente.

Se il Prof. Puech e i suoi colleghi ottengono i risultati desiderati, questa maschera potrebbe eventualmente essere utilizzata anche in radiologia o nefrologia.

Ma Hypnos Pro non è solo per i professionisti della salute. In una presentazione video del suo strumento, DreaminZzz, è la testimonianza della famosa ciclista Luciana Diniz. Quando la competizione termina "Posso rilassarmi e rifocalizzare (...) Ho bisogno di questa motivazione e la maschera mi porta (...) Posso usare la maschera Hypnos ovunque durante il viaggio, quando sono sull'aereo, a casa, nelle stalle con i miei cavalli ... ovunque io sia posso usare la maschera ", si entusiasma. E per concludere: "È un'ottima idea".

Diverse forme di ipnosi sono ora praticate

Trovando la sua origine nella parola greca hupnoeinil che significa addormentarsi, l'ipnosi si riferisce a una tecnica terapeutica e ad uno stato di coscienza modificato. Poiché molti professionisti sono convinti che molti problemi personali e relazionali siano radicati nell'inconscio, invitano il soggetto a sbarazzarsi di idee dannose e sostituirle con nuove idee.

Oggi esistono molte forme di ipnosi e tutte non hanno lo stesso obiettivo. L'ipnosi classica, la più usata, risale al 1841 e funziona con suggerimenti diretti. È nota per risolvere molti problemi comportamentali di tipo fobie e modificare la sensazione corporea.

L'ipnosi ericksoniana si è sviluppata a metà degli anni 20e secolo dal pediatra e psicologo americano Milton Erikson mira a sollecitare la creatività del subconscio del soggetto e invitarlo a esprimere ciò che potrebbe essere cambiato per rendere meno difficile una situazione. A tale scopo utilizza diverse tecniche di comunicazione come metafore o alterazioni sensoriali per creare un dialogo tra l'inconscio e il conscio.

Un'altra tecnica: l'ipnosi umanistica che mira a consentire all'individuo di accedere al suo inconscio, ma anche alla sua coscienza superiore per dare un senso ai suoi problemi. Infine, la nuova ipnosi è una miscela di tutte le forme di ipnosi mentre quella dello spettacolo e della strada è, come suggerisce il nome, usata solo per fare lo spettacolo. Ha uno scopo ricreativo e non è terapeutico.