"Cocaina di bambini", endometriosi e integratori alimentari

L'allerta ANSM sulle prescrizioni di Ritaline, chiamata "cocaina dei bambini", la settimana dell'endometriosi solleva il velo su questa malattia incurabile e gli integratori alimentari non prevengono la depressione. Ecco l'essenza della notizia.

Iperattività: sempre più prescrizioni di Ritalin, "cocaina di bambini"

Includendo tutte le specialità di metilfenidato (o ritalin), tra cui città e ospedale, 738.419 scatole sono state vendute in Francia nel 2016 e 809.225 nel 2017, con un aumento del 24% rispetto al precedente rapporto di Ansm, che pubblica nuovi prodotti. figure. Il ritalin è uno psicostimolante indicato come parte di una gestione completa del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) nei bambini di età pari o superiore a 6 anni. L'Ansm raccomanda la sua prescrizione come ultima risorsa, "quando le misure correttive psicologiche, educative, sociali e familiari da sole si dimostrano insufficienti", proprio come la rivista medica prescrivere, che denuncia "talvolta gravi effetti avversi cardiovascolari e neuropsichici". Soprannominata "cocaina da bambini" e ufficialmente classificata come narcotica, la ritalina può rallentare la crescita o l'aumento di peso e portare a comportamenti anomali, allucinazioni, delusioni, dipendenza o dipendenza. Per saperne di più, clicca qui.

Endometriosi: per sapere tutto su questa malattia che abbiamo messo in media 7 anni per diagnosticare

In occasione della Settimana europea di prevenzione e informazione sull'endometriosi, dal 4 al 10 marzo, associazioni come Endofrance stanno raddoppiando gli sforzi per sensibilizzare sulla malattia. Si dice che una donna su 10 ne sarà colpita, ma altre fonti supportano la figura di una donna su 7. Questo è il problema dell'endometriosi: non lo sappiamo. Non sappiamo da dove provenga questa malattia o perché, non sappiamo quante donne siano colpite ... o come curarle. L'obiettivo di associazioni come Endofrance o Info-endometriosi è principalmente quello di rompere il silenzio su questa malattia, ma anche di raccogliere fondi per trovare un farmaco. Perché l'endometriosi, oltre a causare dolore, causa anche problemi di fertilità. Per saperne di più, clicca qui.

Acido folico, vitamina D, omega-3: gli integratori alimentari non prevengono la depressione

Se è stato dimostrato il legame tra una dieta sana e la riduzione del rischio depressivo, l'assunzione giornaliera di integratori alimentari non ha lo stesso impatto, secondo un nuovo studio pubblicato nella JAMA. "Dato che la depressione è un problema comune, è importante trovare modi efficaci e accessibili per prevenirla", ha affermato il professor Ed Watkins, esperto di psicologia clinica sperimentale. Continua: "Data la crescente prevalenza della depressione, sempre più persone sono attivamente alla ricerca di modi per ridurre i loro rischi cambiando il loro stile di vita, ma sono spesso sopraffatte da informazioni confuse e contraddittorie", aggiunge. esso. Maggiori informazioni nel nostro articolo.

Video: Substitute Teacher - Key & Peele (Febbraio 2020).