Infarto della giovane donna: identificato un fattore genetico

Per la prima volta, i ricercatori hanno scoperto un fattore genetico associato ad un aumentato rischio di infarto nelle giovani donne. Questo fattore è predittivo della displasia fibromuscolare, una malattia delle arterie diversa dall'aterosclerosi e che può portare allo strappo delle arterie coronarie.

Il primo fattore di rischio genetico per le lacrime coronariche acute e spontanee (dissezione) nelle giovani donne è stato identificato nel più grande studio finora condotto su questa malattia. Questo legame genetico può contribuire alla coesistenza clinica tra dissezione acuta e spontanea delle arterie coronarie e displasia fibromuscolare.

L'allele rs9349379-A è associato a un rischio più elevato di dissezione acuta e spontanea dell'arteria coronarica in tutti gli studi. In una metanalisi di 1.055 pazienti con dissezione dell'arteria coronaria acuta e spontanea e 7.190 controlli, questa variazione genetica aumenta il rischio di dissezione del 67% (intervallo di confidenza al 95%: da 1,50 a 1,86) .

Anche le donne sono colpite

Contrariamente alla credenza popolare, gli uomini non sono i soli a soffrire di attacchi cardiaci: questi sono sempre più frequenti tra le donne. L'aterosclerosi e il fumo ovviamente, ma un recente studio presentato al Congresso europeo di cardiologia aveva dimostrato che la dissezione acuta e spontanea dell'arteria coronarica era una delle principali cause di infarti atipici nelle donne di età inferiore ai 60 anni. Questa lacrima coronarica è 4 volte più comune nelle donne che negli uomini.

Dissezione delle arterie coronarie

La dissezione spontanea delle arterie coronarie è quindi una causa sempre più riconosciuta di sindromi coronariche acute, soprattutto nelle donne giovani e di mezza età. Precedenti studi osservazionali hanno rivelato la frequenza dell'associazione di questa dissezione dell'arteria coronaria con anomalie vascolari come la displasia fibromuscolare e non con l'aterosclerosi, in contrasto con quanto riscontrato negli uomini.

Un team di ricercatori ha studiato il legame tra questa malattia e un'anomalia genetica PHACTR1 / EDN1, un fattore di rischio genetico per diverse malattie vascolari, inclusa la variante non codificante del locus rs9349379 come potenziale attivatore del gene dell'endotelina. 1 (EDN1).

Presentazione atipica

La dissezione spontanea delle arterie coronarie (SCAD) si verifica quando la parete interna di un'arteria si rompe e si separa dalla parete esterna dell'arteria. Il sangue delle arterie entra nella lacrima, si diffonde nello spazio tra le 2 pareti e forma un coagulo che, alla fine, restringe la luce dell'arteria e blocca la circolazione sanguigna.

I sintomi sono simili a quelli di un infarto e comprendono dolore toracico, palpitazioni, dolore alle braccia, alle spalle o alla mascella, nonché nausea, mancanza di respiro, sudorazione anomala e sensazione di mal di testa. vuoto. D'altra parte, le immagini radiologiche durante la coronarografia sono molto diverse.

Cure differenziate

Le prime recidive di questa ostruzione coronarica alla dissezione delle arterie e alla displasia fibromuscolare testimoniano un vero problema di trattamento di queste dissezioni acute e spontanee delle arterie coronarie della giovane donna. È anche ciò che potrebbe essere responsabile dei risultati più poveri della gestione dell'infarto miocardico nelle donne rispetto agli uomini.

Questo studio conferma che la displasia fibromuscolare svolge un ruolo importante nella dissezione acuta e spontanea delle arterie coronarie, una causa frequente di infarto del miocardio nelle donne di età inferiore ai 60 anni. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il trattamento più appropriato per quei pazienti che hanno attacchi di cuore che non sono buoni come gli uomini. Già, una predisposizione genetica è identificabile.

Video: I telomeri e l'inversione di età biologica (Novembre 2019).