Diabete: farmaci che spingono le cellule che producono insulina a moltiplicarsi

Un "cocktail" di due classi di farmaci riesce a rigenerare le cellule che producono insulina, le cui disfunzioni sono responsabili del diabete.

Scienziati, pubblicati sulla rivista cella, hanno fatto un passo fondamentale nella ricerca di una cura per il diabete. È un "cocktail" di due classi di farmaci che aiuta le cellule produttrici di insulina a rigenerarsi ad un ritmo abbastanza veloce da aiutare gli umani a cui mancano.

L'insulina è un ormone che aiuta le cellule del corpo ad assorbire e usare il glucosio per produrre energia. Il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2 condividono una caratteristica comune, che è una diminuzione dell'approvvigionamento di cellule produttrici di insulina.

Un passo importante

"Siamo molto entusiasti", ha dichiarato il direttore dello studio Andrew F. Stewart, direttore del Mount Sinai Diabetes, Obesity e Metabolism Institute. "Per la prima volta, possiamo osservare tassi di replicazione cellulare sufficienti" per ricostituire l'insulina, spiega. Stiamo parlando di un tasso di riproduzione dal 5 all'8% al giorno. Nessuna medicina è in grado di farlo proprio ora.

Tuttavia, mentre lo studio ha raggiunto un traguardo importante, resta ancora molto da fare. Come spiega il Dr. Stewart, "Il prossimo grande ostacolo è capire come consegnare i farmaci direttamente al pancreas".

2,5 milioni di persone

Un francese su dieci ha il diabete e tra i 500.000 e gli 800.000 diabetici non sanno di essere malati. Una cifra alta che mostra che non dobbiamo aspettare per eseguire test diagnostici. I primi segni di questa malattia sarebbero rilevabili 20 anni prima dei primi sintomi: aumento della glicemia a digiuno, indice di massa corporea (BMI) e ridotta sensibilità all'insulina.

Il diabete di tipo 1 si verifica più spesso nei bambini, adolescenti e giovani adulti. È molto meno comune del diabete di tipo 2, che di solito si verifica dopo i 20 anni, ma a volte può apparire già nell'adolescenza. È il più comune e colpisce circa il 90% delle persone con diabete. Colpisce il 4% della popolazione in Francia, circa 2,5 milioni di persone. Questi numeri aumentano ogni anno in tutto il mondo.

Video: I telomeri e l'inversione di età biologica (Novembre 2019).