Gravidanza: l'anti-nausea del primo trimestre aumenta il rischio di palatoschisi

L'anti-nausea, come l'ondansetrone nel primo trimestre, è associata a un leggero aumento del rischio di labbro leporino e palato nel neonato.

Comune durante i primi tre mesi di gravidanza, la nausea avvelena la vita quotidiana di quasi la metà delle donne in gravidanza. Molte persone ricorrono quindi all'anti-nausea (o antiemetici) come l'ondansetrone, una molecola indicata per la prevenzione della nausea acuta e del vomito. Nel 2014, il 22% delle donne in gravidanza negli Stati Uniti avrebbe usato questo farmaco durante la gravidanza.

Nonostante la sua prevalenza, i dati sulla sicurezza e i suoi effetti sullo sviluppo fetale erano limitati, con studi su piccola scala che hanno fornito risultati contrastanti. Un nuovo lavoro dei ricercatori del Brigham and Women's Hospital di Boston sta colmando questa lacuna. In un articolo pubblicato online su JAMA, gli scienziati affermano di aver analizzato i dati di oltre 88.000 gravidanze in cui le donne in gravidanza hanno assunto Ondansetron durante il loro primo trimestre. La loro intenzione: esaminare il rischio di malformazioni cardiache o schisi orali associate all'assunzione del farmaco.

Nessun rischio di malformazione cardiaca

Guidati dall'epidemiologo Krista Huybrechts, gli scienziati hanno condotto uno studio di coorte retrospettivo basato su dati nazionali provenienti da Medicaid Analytic eXtract (MAX), un set di dati con oltre 1,8 milioni di gravidanze che hanno dato vita a nascite vive tra il 2000 e 2013 in donne in gravidanza assicurate dallo stato. I registri hanno mostrato che a 88.467 pazienti è stato prescritto Ondansetron nel primo trimestre, ovvero il 4,9% delle gravidanze.

Analizzando tutti i dati, il team di ricerca ha scoperto che Ondansetron non ha aumentato il rischio di malformazioni cardiache: riporta un tasso di 94,4 malformazioni cardiache per 10.000 nascite in gravidanze esposte a Ondansetron, rispetto all'84,4 per 10.000 tra le gravidanze non esposte.

Un leggero rischio di labbro leporino e palato

Al contrario, i ricercatori hanno riscontrato un aumento delle schisi labio-palatali. Precedentemente chiamato "labbro leporino", il labbro leporino e il palato sono un difetto di fusione di due parti del viso che colpisce il labbro nella posizione futura degli incisivi laterali, il palato e il velo. Appare intorno al 6e settimana di gravidanza, il palatoschisi può essere parziale o totale, unilaterale o bilaterale. In Francia, si stima che uno su 750 bambini colpiti da questa malformazione.

Tuttavia, gli autori dello studio sono rassicuranti in quanto hanno riscontrato un rischio assoluto di 14 casi su 10.000 nascite in gravidanze esposte a Ondansetron, rispetto a 11,1 casi per le 10.000 nascite non esposte.

Il team ha anche esaminato le informazioni sulle malformazioni congenite nel loro insieme, senza trovare un aumento del rischio di feti esposti al farmaco nel primo trimestre. "Questi risultati suggeriscono che l'ondansetrone non aumenta significativamente il rischio di malformazioni congenite, sebbene non sia possibile escludere un leggero aumento del rischio di labbro leporino e palato", ha affermato Pr Huybrechts. "Speriamo che questi risultati rassicurino le donne in gravidanza che hanno nausea e vomito durante la gravidanza e che devono fare un compromesso rischio-beneficio nel trattamento."