Prendersi cura del microbiota intestinale evita molte malattie: ecco gli alimenti a cui dare la priorità

La nostra dieta svolge un ruolo fondamentale nel nostro stato di salute. Influenzando l'equilibrio del nostro microbiota intestinale, direttamente collegato al nostro cervello, la sua importanza sul nostro corpo è fondamentale.

Il ruolo del microbiota intestinale per il nostro organismo è essenziale. Depressione, eczema, obesità, diabete e molte altre malattie sono direttamente causate o influenzate dallo squilibrio del nostro microbiota intestinale. È quindi essenziale garantire che il tuo equilibrio sia in buona salute.

L'importanza fondamentale del microbiota intestinale

Il microbiota intestinale è composto da una moltitudine di microrganismi situati nel tratto digestivo. Ha circa 40.000 miliardi di batteri la cui organizzazione è molto equilibrata e contribuisce al corretto funzionamento dell'apparato digerente e del sistema immunitario. I trattamenti medici, lo stress prolungato o la cattiva alimentazione possono indebolire questo equilibrio e compromettere la nostra capacità di difenderci dai batteri cattivi.

La nostra flora intestinale, composta da batteri, è collegata al nostro cervello. Grazie al cortisolo, riesce a comunicare con l'organo che controlla il nostro corpo, il che può spiegare la sua influenza sulle malattie extra-intestinali. Un recente studio ha anche dimostrato che questa connessione è ultraveloce e che esiste un circuito di informazioni privilegiate tra i due. Ci sarebbe un ramo dell'intestino direttamente sul sistema nervoso, per trasferire le informazioni in poche decine di millisecondi.

Alimenti da promuovere

Questa connessione tra l'intestino e il cervello e l'influenza del microbiota sul nostro corpo, riflettono l'importanza della nostra dieta sul nostro stato di salute. Poiché può alterare l'equilibrio del microbiota, può successivamente influenzare il funzionamento del nostro organismo. Quindi, quali alimenti dovremmo favorire per il nostro microbiota? "Alimentandolo con prebiotici, che si nutrono di buoni batteri intestinali", afferma André Burckel, autore del libro Régime Burckel per la salute del microbiota intestinale.

Concretamente, questo significa "una dieta variata ricca di fibre, presente in frutta e verdura, consente al microbiota di trovare la sua razione di prebiotici", afferma, 20 minuti, gastroenterologo Harry Sokol all'ospedale Saint-Antoine di Parigi . Inoltre, gli alimenti ricchi di grassi animali devono essere limitati perché promuovono lo sviluppo di batteri che sono meno favorevoli al microbiota. Al contrario, "alimenti fermentati, come crauti freschi, conserve di latto-fermentazione o kefir, bevanda fermentata, ricca di probiotici: vale a dire che contengono direttamente microrganismi che consentono di ripristinare l'equilibrio del suo microbiota ", aggiunge Harry Sokol.

Trapianti di microbiota per il trattamento di alcune patologie

Dato il ruolo fondamentale del microbiota sul nostro corpo, i ricercatori stanno ora esaminando come può essere utilizzato per migliorare la nostra salute. Harry Sokol, che lavora nel centro di gastroenterite e nutrizione presso l'ospedale Saint-Antoine, sta studiando la possibilità di trapianti di microbiota per curare determinate patologie.

"Uno studio condotto sul trapianto fecale in pazienti diabetici ha quindi mostrato un leggerissimo miglioramento della loro patologia", rivela. "In questa fase, significa che il trapianto fecale non è probabilmente la soluzione terapeutica, ma che un trattamento più mirato di un particolare tipo di batteri nel microbiota potrebbe essere sviluppato con successo in futuro, e che la traccia terapeutica potrebbe avere più applicazioni ".