La prima gomma da masticare elettrica dal gusto "eterno"

Ricercatori giapponesi hanno appena perfezionato la prima gomma da masticare "eterna". In grado di simulare una sensazione di sapore generando una corrente elettrica molto leggera, non perderebbe mai il suo gusto.

Potrebbe finire presto con una gomma da masticare deperibile, che perde il suo sapore dopo solo pochi minuti di masticazione. Gli scienziati delle università di Meiji e Tokyo, in Giappone, hanno appena sviluppato la prima "gomma da cancellare elettrica illimitata", in grado di simulare una sensazione di sapore attraverso piccoli impulsi elettrici indolori.

Presentata all'ultimo simposio di software e tecnologia dell'interfaccia utente ACM attualmente in corso a Berlino, questa impresa tecnologica potrebbe diventare la soluzione per combattere l'inquinamento generato dalle gomme da masticare usate.

L'effetto piezoelettrico per simulare un sapore

Per creare questa gomma con gusto illimitato, che in realtà non ha gusto, i ricercatori hanno usato l'effetto piezoelettrico. Dal greco "piezin"che significa" spremere ", il termine la capacità di alcuni materiali di polarizzare elettricamente sotto l'azione di una forza, ad esempio quando sono contorti o deformati. Nel caso di questa gomma, sono questi piccoli impulsi che creano la sensazione di sapore stimolando i recettori del gusto della lingua.

Per quanto riguarda l'orologio al quarzo, l'accendino o l'accendino, che utilizzano anche l'effetto piezoelettrico, i ricercatori hanno dovuto trovare un elemento in grado di creare una corrente elettrica molto leggera e quindi di simulare il sapore. Quello utilizzato nell'esperimento misurava 15 millimetri ed era imballato in plastica per evitare cortocircuiti dovuti alla saliva. "La corrente elettrica minima richiesta per impartire un gusto elettrico è 4 μA (micro-amp)", affermano i ricercatori, citati da Les Echos.

5 gusti testati

Insensibile e indolore, la gomma da cancellare elettrica illimitata è stata testata da 80 cavie, la maggior parte delle quali ha provato un gusto. Tuttavia, insistono gli scienziati, l'esperienza non è ancora stata quella di simulare un sapore di fragola o menta fresca poiché la gamma è ancora limitata per il momento a 5 sapori di base: salato, dolce, acido, amaro e umami, un quinto sapore molto presente nella gastronomia giapponese. Secondo gli 80 partecipanti, il gusto della gomma da masticare ricorda la masticazione di un niboshi, una piccola sardina essiccata.

Altri sapori dovrebbero presto essere disponibili, appositamente progettati per i consumatori giapponesi. Tra questi, salsa di soia fermentata, formaggio e funghi shiitake. Ora resta da sapere se un giorno il concetto farà la sua comparsa qui e sedurrà i fan della gomma da masticare.

Questi ricercatori giapponesi non sono al primo tentativo. Nel 2016 avevano già sviluppato una forcella elettrica che utilizzava l'effetto piezoelettrico per simulare il gusto salato e impedire così ai consumatori di avere una mano troppo pesante sulla cantina del sale.

Video: 6 modi di utilizzare la coca cola in casa: geniale! (Aprile 2020).