Acne: come e perché hai i brufoli?

Perché i brufoli colpiscono più spesso gli adolescenti? Perché alcune persone non ne hanno mai uno? Come si formano? Poche settimane dopo l'annuncio dello sviluppo di un vaccino contro l'acne (sui topi), Why Doctor aggira questa malattia della pelle che rovina la vita di così tanti francesi.

Alcune settimane fa, gli scienziati hanno annunciato di aver sviluppato con successo un vaccino contro l'acne sui topi. Ma prima che gli umani possano trarne beneficio, Why Doctor aggira questo orribile fenomeno che colpisce 15 milioni di francesi e non solo adolescenti ...

Come vengono creati i pulsanti?

La comparsa di un pulsante nel follicolo è dovuta a un eccesso di sebo. Quest'ultimo scorre sulla superficie della pelle, che diventa più grassa. Il canale potrebbe ostruirsi e ostruire i pori, causando l'arrivo di un comedone / comedone o di un microciste bianco. Quindi, lo sviluppo di un'infiammazione all'interno dei follicoli e l'infezione di questi da parte del batterio simpatico Propionibacterium acnes provoca brufoli (papule, pustole e noduli).

Perché gli adolescenti sono più colpiti?

Come abbiamo visto sopra, questo dice sebo dice brufoli. Tuttavia, al momento della pubertà, i cosiddetti ormoni sessuali androgeni aumentano, causando un eccesso di sebo nelle ghiandole sebacee, che crea un terreno fertile per la moltiplicazione di Propionibacterium acnes. In Francia, l'80% dei bambini di età compresa tra 12 e 18 anni è affetto da acne.

Perché le donne sono più colpite rispetto agli uomini?

Dopo l'adolescenza, molte persone pensano che l'incubo dell'acne sia finito. Eppure, persiste nell'età adulta in quasi la metà delle donne. Alcuni hanno il piacere di vedere i brufoli apparire sulla loro faccia da due a sette giorni prima del ciclo. In effetti, le fluttuazioni ormonali hanno un ruolo importante nell'aspetto dell'acne. In questa logica, succede che anche la contraccezione gioca. Perché alcune pillole contenenti, in particolare, gestodene, desogestrel, norgestrel, levonorgestrel, norgestrienone, noretisterone, linestrenolo, possibilmente progestinici acneigene possono accentuare i brufoli. Al contrario, interrompere la contraccezione può danneggiare la pelle, proprio come la gravidanza o la menopausa. L'acne femminile può anche essere attribuita alla disfunzione delle ovaie o delle ghiandole surrenali. In caso di ovaie policistiche, ad esempio, la donna colpita soffrirà anche di altri sintomi ugualmente fastidiosi come aumento della pelosità o periodi irregolari. Secondo alcuni scienziati, anche lo stress potrebbe svolgere un ruolo (è anche dimostrato che può avere un'influenza sui livelli ormonali) nella formazione di brufoli nelle donne. Infine, i ruoli dei prodotti di bellezza vengono regolarmente incriminati. L'uso improprio dei cosmetici finirebbe attaccando la pelle.

Perché alcune persone sono risparmiate dall'acne?

Secondo uno studio americano pubblicato nel 2013 su Journal of Investigative Dermatology, questa ingiustizia sarebbe dovuta alla differenza di Propionibacterium acnes negli individui. Perché se è presente in tutti, i ceppi dei batteri potrebbero variare da persona a persona. Infatti, i ricercatori dell'Università della California di Los Angeles (UCLA) hanno osservato due distinti strati di Propionibacterium acnes nei loro volontari acneici, mentre quelli con la pelle pulita avevano anche un terzo strato, quest'ultimo presente esclusivamente a casa. "Riteniamo che questo ceppo abbia un meccanismo di difesa naturale che gli consenta di riconoscere i suoi aggressori e di distruggerli prima che infettino la cellula batterica (...). Questo ceppo di P. acnes potrebbe proteggere la pelle da allo stesso modo in cui i batteri dello yogurt vivo aiutano a difendere l'intestino dai microrganismi dannosi ", spiegare i ricercatori dello studio.