Nel 2019: finito il buco della sicurezza sociale?

Dal momento in cui i governi successivi lo hanno annunciato, i conti della sicurezza sociale dovrebbero finalmente tornare al verde alla fine del prossimo anno.

Erano passati 18 anni dal 2001 che la sicurezza sociale non aveva beneficiato. Dovrebbe raggiungere il saldo positivo di 700.000 euro, entro la fine del 2019, secondo il ministro della sanità Agnès Buzyn e il ministro dei conti pubblici Gerald Darmanin, che hanno entrambi dettagliato il piano della legge di finanziamento della sicurezza (PLFSS) davanti alla stampa questo martedì.

Le controparti

Ovviamente il buco della sicurezza sociale non sarà risolto da solo, per raggiungere questo risultato, il governo ha messo in atto diverse misure. Alcuni dei quali richiedono molto impegno per la popolazione francese, in particolare per i pensionati, già influenzati dall'aumento del CSG (contributo sociale generalizzato).

Innanzitutto, questi risparmi deriveranno dalla bassa rivalutazione della pensione di vecchiaia e delle prestazioni familiari, che aumenterà solo dello 0,3%, mentre l'inflazione dovrebbe essere dell'1,6%. dovrebbe risparmiare 1,8 miliardi di euro nel 2019.
Si prevedono anche 800 milioni di risparmi dagli ospedali e 1,1 miliardi di risparmi sui farmaci, grazie in particolare alla proliferazione delle prescrizioni per i farmaci generici.

Questi farmaci, alcuni dei quali sono ancora dubbi sull'efficacia, saranno obbligatoriamente prescritti dai medici che dovranno spiegarsi se mettono sulle loro prescrizioni le parole "non sostituibile". Se il paziente desidera acquistare farmaci non generici a tutti i costi, dovrà pagare la differenza di prezzo sulla base del prezzo generico. Non sappiamo ancora come sarà messa in atto quest'ultima misura.

La totalità di questi risparmi dell'assicurazione sanitaria tornerà a 3,8 miliardi di euro (contro 4,2 miliardi nel 2018), spiega il giornale Il parigino.

Con @agnesbuzyn per la conferenza stampa che presenta il progetto di legge sul finanziamento della sicurezza sociale per il 2019. pic.twitter.com/94xNChLePG

- Gérald DARMANIN (@GDarmanin) 25 settembre 2018

Nuovi dispositivi

Tuttavia, il sistema sanitario beneficerà anche di un'autorizzazione per aumentare le spese per l'assicurazione sanitaria (ilOndam) del 2,5% contro il + 2,3% nel 2018, ovvero una somma di 450 milioni di euro, secondo la rivista gli echi.
Ciò dovrebbe consentire di stabilire misure di prevenzione per i giovani, estendere l'estensione della vaccinazione antinfluenzale, creare posizioni di aiuto per i medici privati ​​e creare strutture sanitarie locali. Diverse misure rivelate da Emmanuel Macron, martedì 18 settembre durante la presentazione della sua riforma intitolata "La mia salute 2022, un impegno collettivo".

"Il resto a costo zero", il rimborso da parte dell'assicurazione sanitaria e di occhiali complementari, protesi dentarie e apparecchi acustici, una delle promesse principali della campagna del presidente, dovrebbe essere attuato gradualmente fino al 2021 .

In un sondaggio Odoxa realizzato per il parigino / oggi in Francia nel 2016, prima delle elezioni presidenziali, la maggioranza dei francesi ha ritenuto che l'assicurazione sanitaria fosse un "buon sistema sanitario", ma il 60% degli intervistati ha ritenuto importante riformare il sistema in profondità, sostenendo in particolare lo sviluppo di farmaci generici. Oggi è fatto.

Video: Maxi voragine nel centro storico di Casoria: inghiottito un camion dei rifiuti (Dicembre 2019).