Disturbi ossessivi compulsivi: una terapia online per curarli

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è classificato nono tra le cause di disabilità nel mondo dall'OMS (Organizzazione mondiale della sanità). Uno scienziato ha sviluppato una psicoterapia online basata sulla terapia cognitiva e comportamentale, che aiuta ad alleviare questi disturbi.

In Francia, si stima che un milione di persone soffrano di disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). Se queste manie si prestano a sorridere e non vengono prese sul serio, si tratta di una vera malattia, classificata al nono posto tra le cause di disabilità nel mondo dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel 1996.

Verificare che la porta sia chiusa, che la sveglia sia attivata. Assicurati che l'acqua del rubinetto non scorra, lavati costantemente le mani ... Se queste mode impiegano più di un'ora al giorno, questi sono TOC. Questa malattia è mal riconosciuta dalla popolazione ma anche dalla professione medica. In molti casi, le persone con disturbo ossessivo-compulsivo non osano consultare un professionista della salute.

Gestisci i tuoi problemi online

Per superare questa paura, uno scienziato Mike Kyrios dell'Università australiana di Flinders ha trascorso anni a sviluppare un programma di psicoterapia online per le persone con disturbo ossessivo compulsivo. Ora è accessibile sul sito Web Mentalhealthonline.

Con questo programma, la persona malata può avere accesso a diverse tecniche di trattamento. Ci sono anche testimonianze video di altri pazienti, documenti scaricabili. Una fonte di informazioni e consigli per non sentirsi soli e soprattutto per ridurre i problemi.

Risultati conclusivi con terapia cognitiva e comportamentale

Tra le tecniche terapeutiche discusse su questa piattaforma online vi è la Cognitive Behavioral Therapy (CBT). Mike Kyrios riporta una sperimentazione che dimostra la sua efficacia in relazione alla terapia di rilassamento. La CBT si concentra sugli attuali problemi della persona (ossessioni per una persona con disturbo ossessivo compulsivo), tenendo conto delle loro cause e del passato del paziente.

A poco a poco, il paziente comprende i meccanismi che lo portano ad agire compulsivamente. Può quindi andare oltre i rituali, il controllo sistematico o lo stress. In questo studio, i partecipanti sono stati sottoposti a TOC di gravità variabile per una media di 14 anni. Un terzo dei pazienti trattati con CBT ha avuto risultati positivi, rispetto all'11% con la terapia di rilassamento. Inoltre, i progressi a lungo termine sono più evidenti con la CBT.

Per superare la vergogna

Il vantaggio della terapia online per le persone con disturbo ossessivo-compulsivo è che non devono avere paura del giudizio. "Il problema più grande per le persone con DOC che cercano aiuto è la vergogna", afferma Kyrios. Alcuni pazienti vedono terapisti ma parlano in ritardo dei loro sintomi ossessivi.

In questo modo, il programma online, anonimo, potrebbe aiutare molti di loro.

Video: Curare il Disturbo Ossessivo Compulsivo Con le Esposizioni (Dicembre 2019).