Ipertensione: una pillola rivoluzionaria che combina tre diversi farmaci

Un nuovo farmaco combinato ha il potenziale per trasformare il trattamento dell'ipertensione. L'uso diretto di tre farmaci a basso dosaggio in una singola compressa è sicuro ed efficace come il trattamento convenzionale.

L'ipertensione arteriosa rimane un flagello globale, causando molte complicazioni cardiovascolari e neurologiche, sia nei paesi ricchi che nel resto del mondo.

In uno studio clinico condotto da ricercatori del George Institute for Global Health e pubblicato su JAMA, la massima efficacia e sicurezza di un "polipill" (o "tripla pillola"), che combina basse dosi di tre farmaci economico (perché generici), è dimostrato nel trattamento della pressione alta. I tre farmaci sono: telmisartan (20 milligrammi), amlodipina (2,5 milligrammi) e clortalidone (12,5 milligrammi).

Un test "polipill" rispetto al normale trattamento

Il 70% delle persone che assumono "polypill" ha raggiunto l'obiettivo di pressione sanguigna raccomandato, rispetto a poco più del 50% di coloro che hanno continuato il trattamento convenzionale per l'ipertensione.

A differenza del trattamento scelto dal medico, la pillola combinata è in grado di abbassare la pressione sanguigna a 140/90 mmHg o meno. L'obiettivo per le persone con diabete o malattie renali è 130/80 mm Hg, che molte persone che assumono "polypill" sono state in grado di raggiungere. Anche la tolleranza è stata buona senza alcun aumento dei tassi di abbandono del trattamento.

Lo studio clinico che ha testato l'efficacia e la sicurezza del "polipill" ha coinvolto in media 700 persone di 56 anni e la cui pressione media era di 154/90 mm Hg. o la pillola combinata o la loro solita terapia antiipertensiva.

Un probabile cambio di strategia

Normalmente, le persone con ipertensione iniziano con un singolo farmaco a basso dosaggio, scelto in base al loro profilo di rischio. Ma poi devono tornare dal loro medico più volte per aumentare le dosi più spesso o per combinare altri farmaci antiipertensivi.

Questo è un processo lungo, complicato e costoso e inizialmente somministrare un solo farmaco ad alte dosi non solo aumenta il rischio di effetti collaterali, ma provoca anche una reazione del corpo al farmaco nel tempo. che riduce la sua efficacia. Questo fenomeno è noto come "controregolazione" e costringe i medici ad aggiungere altri antiipertensivi con un meccanismo d'azione per limitare quelle reazioni che riducono l'efficacia del trattamento.

Un'applicazione per ipertesi in tutto il mondo

Secondo il coautore dello studio, il dott. Ruth Webster: "Il problema con questo approccio" per gradi è che "non è solo inefficiente, è anche dispendioso in termini di tempo e costoso. molti medici e pazienti lo trovano troppo complicato e quindi non rispettano il processo ". I ricercatori del George Institute ritengono che il loro "polipill" potrebbe davvero fare la differenza nell'attuale trattamento dell'ipertensione.

"Questo studio ha rilevanza globale", afferma il professor Patel, anche coautore dello studio. "Sebbene i paesi a basso e medio reddito siano i più logicamente interessati in termini di rapporto costo-efficacia, questi benefici sono altrettanto importanti in un paese ad alto reddito come l'Australia".

L'HTA è un flagello, anche nei paesi sviluppati

L'ipertensione è la principale causa di morte e malattie cardiovascolari in tutto il mondo. Inoltre, può essere responsabile della demenza vascolare. Tuttavia, permangono significative lacune nel trattamento delle persone con ipertensione.

Nei paesi a basso e medio reddito, la disponibilità e il costo dei farmaci è un problema critico e solo un terzo delle persone con ipertensione in questi paesi riceve cure. Inoltre, solo la metà dei pazienti trattati nei paesi ad alto reddito e un quarto nei paesi a basso e medio reddito riescono a controllare efficacemente la loro pressione sanguigna. L'uso della monoterapia (trattamento con un singolo farmaco antiipertensivo), la cui efficacia è modesta, è principalmente responsabile di questo fallimento.

Inoltre, le recenti raccomandazioni internazionali contro l'ipertensione hanno abbassato gli obiettivi di pressione sanguigna nei pazienti ad alto rischio, aumentando la necessità di strategie di trattamento più efficaci.

Video: Cómo cura la avena: los beneficios del cereal más completo por Miquel Pros (Febbraio 2020).