Antisens: rivoluzione terapeutica in vista e prime applicazioni cliniche

L'antisenso, insiemi di molecole in grado di bloccare specificamente un gene mutato e la produzione di una proteina anormale, trovano le loro prime applicazioni cliniche in una malattia orfana, l'amiloidosi ereditaria.

Due diversi antisieni, molecole complesse che possono essere prodotte industrialmente, sono in grado di bloccare la produzione di una proteina anormale in eccesso (transtiretina mutata) e migliorare a un livello finora mai raggiunto in pazienti con un'anomalia genetica rara all'origine dell'amiloidosi ereditaria con polineurite.

Entrambi gli studi sono pubblicati contemporaneamente sul New England Journal of Medicine. I 2 antiseni sono diversi, la loro efficacia è vicina e c'è una differenza di tolleranza. Questi studi aprono finalmente la strada all'uso terapeutico su larga scala di molecole scoperte più di 15 anni fa.

In teoria, Antisense o "RNA interferente", possono essere sviluppati specificamente per ogni malattia (e anche per ogni paziente) in cui la secrezione di una proteina anormale viene prodotta in eccesso nel corpo.

L'antisenso è un RNA terapeutico che interferisce

Tutte le informazioni genetiche necessarie per la costituzione del vivente sono iscritte nei nostri cromosomi che vengono trasmessi dai genitori al bambino e contenuti nel nucleo delle cellule.

I cromosomi sono costituiti da 2 filamenti di DNA, ciascuno dei quali è una sequenza molto lunga di molecole di oligonucleotidi. A intervalli regolari su questi filamenti di DNA sono presenti piccole sequenze di oligonucleotidi che corrispondono ai geni, i frammenti di DNA che codificano per la produzione di una proteina.

Quando è necessario produrre una proteina, i filamenti di DNA divergono, una sequenza complementare ("specchio") del gene viene prodotta come un "RNA messaggero". Questo lascerà il nucleo della cellula e sarà "tradotto" (o trascritto) in proteina dagli organelli della cellula. Questo processo è normalmente regolato da RNA interferenti.

Blocca la produzione di una proteina anormale

Nell'amiloidosi ereditaria con polineurite (e disturbi cardiaci renali e oculari), c'è un eccesso di produzione di una proteina anomala, la transtiretina mutata, a causa di un'anomalia genetica sul gene che codifica questa proteina. Questa proteina verrà quindi depositata in tutto il corpo e in particolare nei nervi, nel cuore, nei reni e negli occhi per causare lesioni.

Finora, per evitare questi depositi, abbiamo cercato di distruggere o eliminare la proteina anormale, ma non funziona molto bene. È anche possibile correggere il gene anormale con la terapia genetica, ma è rischioso e molto difficile.

L'antisenso, o "RNA terapeutico che interferisce", può essere prodotto all'esterno del corpo, a specchio del gene anormale, in un processo industriale che non è ora molto complicato a condizione di avere la sequenza completa del gene mutato. Possono quindi essere reiniettati nel modo venoso o sottocutaneo nel paziente per entrare nei nuclei delle cellule e in modo molto specifico bloccare i geni anormali sul DNA, senza toccare gli altri geni o causare un effetto collaterale.

Uno strumento straordinariamente potente

Nei 2 studi presentati, i risultati sono incredibili con una drastica riduzione della produzione di trantiretina mutata e una regressione dal 70 all'80% delle lesioni neurologiche in 18 mesi: un risultato eccezionale in pazienti con disabilità gravi che sono a rischio di morte.

C'è ancora del lavoro da fare per confrontare i 2 antiseni, ma già i risultati ottenuti dimostrano la validità e la potenza del concetto terapeutico. Pertanto, il trattamento di qualsiasi malattia in cui il blocco di un gene che secerne una proteina anormale, sia in una malattia da sovraccarico che in un cancro, è probabilmente completamente rivoluzionato.

La tecnica Antisense non ha limiti e possiamo anche individuare il trattamento per ogni persona e concentrarci su malattie molto meno gravi. È anche possibile considerare la possibilità di manipolare i vivi bloccando qualsiasi gene, temporaneamente o permanentemente per migliorare le capacità fisiche e intellettuali di una persona.

Video: Antisense RNA technology (Ottobre 2019).