Nuove parole per il cancro al cancro: cos'è la medicina di precisione?

La prevenzione, lo screening e il trattamento del cancro si stanno evolvendo rapidamente. Gli oncologi di tutto il mondo, riuniti ad ASCO 2018, parlano una nuova lingua. Perché Doctor condivide con te queste nuove parole di cancro. Oggi: medicina di precisione. Intervista con il professor Gilles Vassal, direttore della ricerca clinica presso l'Istituto Gustave-Roussy.

L'ASCO Cancer Congress è il Congresso di medicina di precisione. Come possiamo essere più precisi ora di quanto non fossimo in passato?

Professor Gilles Vassal: Ora siamo più specifici perché comprendiamo meglio quali sono i tumori analizzando ciò che li caratterizza a livello molecolare. Quindici anni fa, la chemioterapia era prescritta a tutte le donne con carcinoma mammario. Ora, i tumori di questi pazienti vengono analizzati e i trattamenti sono diversi perché mirano specificamente alle anomalie molecolari specifiche riscontrate nel tumore.

Dr. Jean-François Lemoine: In passato la biopsia era considerata una medicina di precisione. Ora, le molecole tumorali vengono analizzate usando la sequenza del DNA; questa parola, la gente lo conosce. Qual è il tumore e, soprattutto, come funziona?

Professor Gilles Vassal: Il DNA del tumore è sequenziato. Abbiamo l'elenco delle sue proteine ​​e vediamo le differenze da un tumore all'altro. Possiamo quindi occuparci di queste differenze con i famosi trattamenti mirati. Ad esempio, 10 anni fa per il cancro ai polmoni, conoscevamo solo la chemioterapia. Ora, ci sono più di una dozzina di trattamenti diversi prescritti a seconda delle anomalie molecolari riscontrate nel tumore del paziente.

Dr. Jean-François Lemoine: Precisione, prima della diagnosi?

Professor Gilles Vassal: Precisione della diagnosi, quindi analisi molecolare e si differenzia i tumori in base alle loro caratteristiche molecolari. Precisione del trattamento, perché abbiamo farmaci che funzionano in una patologia, ma non nell'altra. Quindi riserviamo il farmaco a pazienti che possono trarne beneficio.

Dr. Jean-François Lemoine: E vorrei aggiungere - perché la tua lotta per la pediatria è nota: precisione in base all'età, al sesso ... I bambini, ad esempio, sono diversi dagli anziani, gli uomini sono diversi dalle donne ... Ci sono differenze nel trattamento a seconda del tipo di persone. Questo medicinale sta diventando sempre più preciso.

Professor Gilles Vassal: Sì, una medicina sempre più accurata che tiene conto delle differenze tra un paziente e l'altro, che si tratti dell'età, che si tratti della malattia o della composizione genetica. E questa medicina di precisione significa che ogni paziente è unico, per così dire. Il trattamento che gli viene offerto è sempre più preciso, perché tiene conto di queste specificità.

Dr. Jean-François Lemoine: È grandioso, c'è un vento di incredibile ottimismo in questa convenzione, ma ha delle conseguenze. Tu dici: un trattamento unico, preciso: significa medicina unica. Medicina precisa: significa anche medicina troppo cara. Tutti potranno beneficiare di questo medicinale nel nostro paese?

Professor Gilles Vassal: Quindi, nel nostro paese, sì, perché la Francia è l'unico paese in Europa, grazie al National Cancer Institute, ad aver creato più di 10 anni fa 28 piattaforme genetiche. In breve, i laboratori che analizzano i tumori, in modo che vengano prescritti farmaci mirati. È l'unico paese in Europa in cui lo stato finanzia l'analisi molecolare dei tumori per i farmaci consentiti. Questo, va detto.

Dr. Jean-François Lemoine: Quindi questo garantisce oggi, qualunque sia il luogo in cui si vive in Francia, che si potrà beneficiare di queste tecniche?

Professor Gilles Vassal: No, questo garantisce in Francia che un paziente con cancro ai polmoni abbia un gruppo di geni che viene sistematicamente analizzato per offrire il trattamento più appropriato.

Dr. Jean-François Lemoine: Va bene, nessuna perdita di possibilità a questo livello. D'altra parte, il costo del trattamento e il fatto che ci siano nuovi trattamenti è qualcosa che ti sfida?

Professor Gilles Vassal: Naturalmente, perché ci sono più nuovi trattamenti, che stanno diventando più costosi, e la vera domanda è come assicurarsi che i pazienti che possono davvero beneficiare di questi trattamenti abbiano davvero accesso a questi farmaci costosi. ? È un vero problema sociale. Cosa vuole mettere in atto la società affinché i pazienti con il cancro possano accedere a questi nuovi trattamenti?

Dr. Jean-François Lemoine: hai pubblicato uno studio molto interessante. Puoi parlarcene?

Professor Gilles Vassal: Questo è il primo studio del principale programma AcSé di INCA. Il programma AcSé offre ai pazienti in difficoltà un accesso sicuro alle innovazioni terapeutiche al di fuori delle indicazioni di questi farmaci. Nel nostro studio, il farmaco è stato consentito solo ai pazienti con cancro ai polmoni, con un'anomalia chiamata ALK. Ma già nel 2013, all'inizio di questo lavoro, sapevamo che anche più di 17 diverse malattie dell'adulto e del bambino presentavano la stessa anomalia. O altre anomalie del bersaglio. E così per 5 anni, abbiamo proposto l'accesso al test a 13.000 pazienti. Abbiamo proposto a coloro che avevano anomalie di partecipare a una sperimentazione terapeutica per valutare se crizotinib fosse efficace o meno nella loro malattia.

I risultati hanno mostrato che era attivo in altri tumori polmonari, in alcuni linfomi o tumori dello stomaco ... È stato dimostrato che questo non funziona nel carcinoma mammario o nel carcinoma del colon. L'epidemiologia molecolare è stata meglio descritta e è stato dimostrato che ci sono altre indicazioni per questo farmaco. Si spera semplicemente che queste indicazioni diventino vere indicazioni del farmaco. Non è ancora il caso.