Creuse: Justice riconosce per la prima volta la malattia di Lyme come patologia professionale

La corte della previdenza sociale di Gueret (Creuse) mercoledì ha riconosciuto la malattia di Lyme Eric Oden, tecnico forestale della federazione di caccia di Creuse, come patologia professionale.

Dopo diversi mesi di procedimenti, il tribunale della previdenza sociale di Gueret (Creuse) ha riconosciuto la malattia di Lyme di Eric Oden come patologia professionale. Una prima in Francia. La reciprocità sociale agricola (MSA), che aveva rifiutato la sua richiesta di risarcimento, è stata condannata dal tribunale a pagargli 1200 euro.

Questo tecnico della foresta nella federazione venatoria di Creuse ha sofferto della malattia di Lyme per 4 anni, soprattutto perché il suo uso gli richiede di essere in contatto regolare con animali che portano zecche. "I sintomi sono molteplici: dolori articolari, tremori e disturbi neurologici - perdita di memoria, stato depressivo", spiega a France 3 Nouvelle-Aquitaine. Secondo lui, questa decisione di giustizia dimostra "che esiste la malattia cronica. È necessario che si evolva sulla cura in Francia. Che diventi catastrofico", la stima.

Colpito dalla malattia di #Lyme, un creusois riconosciuto come malattia professionale da #justice. #Creuse #work? // t.co/3QG4jfuJMP pic.twitter.com/gZaVosTnmY

- France 3 Limousin (@ F3Limousin) 25 aprile 2018

Che cos'è la malattia di Lyme?

La malattia di Lyme è una malattia di origine infettiva secondaria alla trasmissione di un batterio durante una puntura di zecca e la cui diagnosi è talvolta difficile. Il dolore cronico diffuso e debilitante può persistere ma la loro causa non è inequivocabile. Un'infezione si verifica dopo 7-14 giorni da una reazione della pelle attorno al morso.

Il danno cutaneo può essere accompagnato da dolori muscolari e articolari, febbre ... Se non trattata, questa infezione acuta può diventare cronica e diffondersi in tutto il corpo. Quindi causerà gravi complicazioni che possono colpire diversi organi (articolazioni, cervello, cuore ...). Il batterio della malattia di Lyme è uno spirochaete che è sostenuto da molte specie di animali selvatici, come cinghiali, cervi, piccoli roditori, ma anche bestiame.

Il Grande Oriente, la regione più colpita

Ogni anno, la malattia di Lyme causa quasi 2.200 casi in Alsazia, ha rivelato lo studio "Alsa (questo) segno di spunta" pubblicato giovedì 29 marzo dall'Agenzia regionale per la salute Grand Est. Secondo questo studio, condotto dall'Agenzia di sanità pubblica Francia nel periodo 2014-2015, il numero di nuove persone colpite dalla malattia è stimato in 117 casi per 100.000 persone nell'Alto Reno e nel Basso Reno. Reno, un'incidenza più del doppio della media francese (51 casi / 100.000 abitanti nel 2015).

Se l'indagine non tiene conto dei casi registrati in Lorena, altri metodi di calcolo condotti dalla rete Sentinelles stimano il tasso medio annuo di incidenza della malattia nel 2016 a 332 casi per 100.000 abitanti in Lorena. Nel 2015, l'ARS Grand-Est ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per incoraggiare i residenti a essere più vigili, in particolare pubblicando pannelli informativi all'ingresso delle foreste.

I medici sono stati anche sensibilizzati sulla diagnosi e sul trattamento della malattia di Lyme. L'ospedale universitario di Nancy e gli ospedali universitari di Strasburgo offrono anche consulenze specializzate sulla malattia di Lyme, che vengono svolte su richiesta del medico curante.

Video: La Creuse, un eden naturel - Echappées belles (Novembre 2019).