Per la prima volta, un'intelligenza artificiale in grado di stabilire una diagnosi al posto di un medico

Per la prima volta, un dispositivo di intelligenza artificiale ha ottenuto un'autorizzazione ufficiale all'immissione in commercio negli Stati Uniti. Intitolato IDx-DR, questo software è in grado di rilevare solo una complicazione del diabete del fondo, della retinopatia diabetica e di stabilire una diagnosi senza interferenze umane.

Un software in grado di rilevare una sola malattia e fare una diagnosi senza l'intervento di un medico: non è più fantascienza, ma realtà. Per la prima volta, negli Stati Uniti, un dispositivo di intelligenza artificiale ha appena ricevuto dalla Food and Drug Administration, l'agenzia sanitaria statunitense, un'autorizzazione all'immissione in commercio.

In una dichiarazione dell'11 aprile, l'amministrazione americana ha spiegato di aver dato il via libera al software IDx-DR, un programma in grado di stabilire una singola diagnosi di retinopatia diabetica nelle foto del fondo.

Rilevazione precoce della malattia

La retinopatia diabetica è una complicazione dell'occhio che colpisce quasi la metà dei diabetici di tipo 2. In Francia, il 40% dei diabetici, o 1 milione di pazienti, ha retinopatia diabetica. Molto grave, questa patologia è correlata all'occlusione dei capillari retinici, che provoca un'ischemia della retina, la membrana sensoriale dell'occhio e può portare in assenza di un trattamento adattato alla cecità.

Il programma IDx-DR è in grado di rilevare la malattia analizzando istantanee dettagliate della retina del paziente. Con un'intelligenza artificiale, IDx-DR non si limita a fare le foto: le analizza quindi per stabilire una diagnosi da sola. "L'IDx-DR è il primo dispositivo approvato per il marketing che fornisce lo screening senza che un medico interpreti l'immagine o i risultati, rendendolo utilizzabile dagli operatori sanitari che normalmente non sono coinvolti nella cura degli occhi "dice la FDA nella sua versione.

Pertanto, la diagnosi può essere fatta da un'infermiera o da un medico non specialista. In caso di screening positivo, il paziente può quindi essere reindirizzato a uno specialista. L'IDx-DR può anche essere utilizzato per rilevare la malattia in una fase precoce e ha anche il vantaggio di alleviare gli specialisti di una parte delle loro consultazioni, riducendo così il tempo necessario per ottenere un appuntamento.

Diagnosi affidabile in più di 9 casi su 10

Per rilasciare l'autorizzazione all'immissione in commercio, la FDA si è basata su uno studio clinico con immagini retiniche di 900 pazienti diabetici. In quasi il 90% dei casi, IDx-DR ha formulato la diagnosi corretta indipendentemente dal fatto che il paziente abbia o meno retinopatia diabetica.

Tuttavia, afferma la FDA, molte restrizioni impediscono che il software venga testato su tutti i pazienti: coloro che sono stati sottoposti a trattamento laser non potranno beneficiare della diagnosi di IDx-DR, nonché di donne in gravidanza e pazienti soffre di perdita della vista persistente o visione offuscata.

Per il momento, la commercializzazione dell'IDx-DR è prevista solo negli Stati Uniti, ma non è escluso che il software verrà commercializzato un giorno in Francia. In effetti, sul suo sito Web, la società IDx afferma che il suo programma ha ottenuto la certificazione CE, che consente la commercializzazione in Europa. Anche se non è stato consultato a monte, l'Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (ANSM) potrebbe quindi effettuare controlli per valutare l'affidabilità del software.