Ricovero senza consenso, il crack delle dita, la Giornata mondiale dei disturbi bipolari: informazioni sulla giornata

Intervista con Adeline Hazan per parlare di ricoveri senza consenso in psichiatria, il mistero degli scricchiolii delle dita e della Giornata mondiale del disturbo bipolare: trova le tre principali novità della giornata.

Adeline Hazan: "In psichiatria, c'è troppo ricorso all'ospedalizzazione senza consenso"

Adeline Hazan, Controllore generale dei luoghi di privazione della libertà (CGLPL), ha appena pubblicato il suo rapporto per l'anno 2017. Per quanto riguarda la psichiatria, denuncia un aumento dei ricoveri senza consenso e una banalizzazione delle restrizioni, chiedendo "a consapevolezza "dei diritti della persona ricoverata. "In molte istituzioni, il 40%, a volte il 50%, dei ricoveri è senza consenso, secondo le statistiche nazionali, i ricoveri senza consenso sono quasi raddoppiati in dieci anni!" Questo è un vero problema ", afferma. Perché dottore Trova l'intervista completa nel nostro articolo.

Il mistero delle dita scoppiettanti finalmente risolto

Abitudine meccanica per alcuni, mania terrificante per altri, il fatto di schioccare le dita era finora circondato da un'aura di mistero. Da dove viene la famosa "crepa" quando tiri le articolazioni? Gli scienziati hanno finalmente trovato la risposta. Secondo uno studio pubblicato giovedì 28 marzo sulla rivista Scientific Reports, condotto da ricercatori della Polytechnic School of Palaiseau, Essonne e Stanford University in California, le crepe sono dovute allo scoppio di bolle microscopico nel liquido delle articolazioni delle dita. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Giornata mondiale del disturbo bipolare: presentazione di una malattia sconosciuta e mal diagnosticata

La giornata mondiale del disturbo bipolare è venerdì 30 marzo. Una data scelta in riferimento al suicidio del pittore Vincent Van Gogh avvenne nel 1890, dopo un internamento in un manicomio francese. Vittima di problemi comportamentali che lo avevano portato, in particolare, a tagliarsi l'orecchio, l'artista era molto probabilmente bipolare. Quali sono i sintomi di questa patologia? Perché è così difficile diagnosticare? Per saperne di più, ecco il nostro articolo.

Video: STAVANO PER ENTRARMI IN CAMERA A PARIGI (Ottobre 2019).