Cancro al seno: ruolo chiave del microambiente delle cellule tumorali

Il microambiente delle cellule del cancro al seno, ovvero il sangue e le cellule immunitarie presenti anche nel tumore, svolge in alcuni casi un ruolo critico nella risposta al trattamento. Questo è il risultato di un nuovo studio presentato da un team di ricercatori dell'Oregon, USA

Secondo il professor Joe Gray, "il cancro è una complessa miscela di cellule cancerose, cellule del sangue normali, tessuti e cellule immunitarie e le cellule tumorali stesse alterano il microambiente per secernere elementi, che a loro volta promuovono crescita delle cellule tumorali ".

I risultati del suo lavoro sono stati pubblicati sulla rivista Cell del 14 marzo 2018.

Carcinoma mammario HER2 positivo

I ricercatori si sono concentrati su un tipo particolare di cancro, vale a dire il carcinoma mammario HER2-positivo. Quest'ultimo sovraesprime sulla superficie delle sue cellule un recettore del fattore di crescita epidermico, che ne favorisce la crescita. Questo fenomeno si trova nel 25% di tutti i tumori al seno.

Hanno stabilito che il microambiente tumorale svolge un ruolo chiave nella modifica della risposta terapeutica nelle linee cellulari di carcinoma mammario HER2-positive e ha persino confermato queste osservazioni in un modello murino.

L'impatto del microambiente sul tumore

Secondo Joe Gray, "il microambiente ha un'influenza sulle cellule HER2 positive che possono causare la disconnessione tra il comportamento delle cellule nei semplici modelli di linea cellulare e nei pazienti. "

In pratica, i ricercatori hanno analizzato diverse interazioni all'interno del microambiente e il modo in cui le cellule hanno risposto a due terapie farmacologiche mirate: lapatinib e neratinib. Utilizzando linee cellulari derivate da tumori umani, hanno testato circa 2.500 combinazioni di proteine ​​microambientali per determinare come modificano la risposta cellulare delle due terapie mirate.

I ricercatori spiegano che sono necessari futuri studi clinici per testare la possibilità di prendere di mira, ad esempio, i fattori di resistenza del microambiente. Precisano che il loro obiettivo ora è sviluppare strategie terapeutiche più sostenibili e tollerabili per i pazienti.

Video: Curare i tumori: le nuove terapie (Novembre 2019).