Aneurisma e dissezione aortica aumentati da un antibiotico

I fluorochinoloni, un antibiotico comune, aumenterebbero il rischio di sviluppare aneurisma o dissezione aortica del 66%, secondo un nuovo studio nazionale svedese. Questi antibiotici sono spesso prescritti di fronte a sinusite batterica o infezioni del tratto urinario.

Il rischio di sviluppare aneurisma o dissezione dell'aorta durante la terapia con fluorochinolone è più che raddoppiato, secondo un nuovo studio di coorte nazionale svedese pubblicato nella BMJ.

Percentuale preoccupante dato che questi antibiotici rappresentano ad esempio 30 milioni di prescrizioni ambulatoriali all'anno negli Stati Uniti.

360.088 astucci pelati

I ricercatori dell'Istituto Karolinska di Stoccolma, dell'Università di Lund e del Statens Serum Instite di Copenaghen hanno esaminato i registri sanitari nazionali svedesi (medicinali, pazienti, cause di morte) tra luglio 2006 e dicembre 2013 per confrontare rischio di patologia aortica in 360.088 persone con fluorochinoloni (incluso ciprofloxacina al 78%) rispetto all'amoxicillina, entro 60 giorni dall'inizio del trattamento.

Un rischio più che raddoppiato

Il loro lavoro indica un rischio maggiore del 66% di sviluppare aneurisma (dilatazione) o dissezione (rottura) dell'aorta. Durante i 60 giorni successivi all'inizio del trattamento, ci sono stati 64 casi di aneurisma o dissezione aortica tra le 360.088 persone trattate con fluorochinoloni, rispetto a 40 su 360,08 individui trattati con amoxicillina.

Una classe di farmaci molto prescritta

Negli Stati Uniti, rappresentano 30 milioni di prescrizioni ambulatoriali all'anno. Nel 2016, i loro effetti collaterali potenzialmente pericolosi hanno persino portato la FDA a "approvare le modifiche all'etichettatura di sicurezza per rafforzare gli avvisi sulla loro associazione con effetti collaterali disabilitanti e potenzialmente permanenti e per limitarne l'uso".

Una valutazione europea

È un meccanismo di attività non antimicrobica che è all'origine di questi gravi effetti avversi: i fluorochinoloni inducono una maggiore attività di particolari enzimi: le metalloproteinasi della matrice.
Ciò porta alla degradazione del collagene, che compromette l'integrità della matrice extracellulare della parete vascolare.

Questi risultati stimolano una valutazione europea della sicurezza dei fluorochinoloni. I ricercatori affermano di aver bisogno di ulteriori studi per determinare se ci sono differenze tra i vari fluorochinoloni e se nella pratica clinica la loro prescrizione deve essere modificata.

Video: Aneurismi dell'Aorta: endoprotesi customizzata, tecnica percutanea (Gennaio 2020).