Una famiglia numerosa sta perdendo più denti nelle donne

"Un bambino è uguale a un dente" secondo il detto popolare. Perdere un dente per ogni bambino non è del tutto sbagliato, né è del tutto vero.

Avere una famiglia numerosa farebbe perdere più denti alle madri è la conclusione di un ampio studio epidemiologico europeo pubblicato in una delle riviste BMJ: Epidemiologia e salute della comunità.

In questo studio retrospettivo di oltre 30.000 persone di età superiore ai 50 anni, esiste una forte relazione tra il numero di bambini e il numero di denti persi: da 3 bambini, le donne hanno 4,27 denti in meno rispetto alle donne che hanno avuto solo 2 figli.

Un bambino è uguale a un dente

Per molto tempo, questa regola che in ogni gravidanza la madre ha perso un dente, è rimasta saldamente nelle menti. Di chi è la colpa? L'errore di calcio è stato detto. Per produrre le sue ossa, il bambino aveva bisogno di calcio dov'era, vale a dire nelle riserve della madre, delle sue ossa e soprattutto dei suoi denti, che sappiamo essere molto ricchi di calcio. Intellettualmente tutto è valido tranne che nella realtà scientifica, è piuttosto diverso.

Requisito di calcio

Innanzitutto, il fabbisogno di calcio del bambino è reale, ma è ampiamente coperto da una dieta variata, in cui il latte e i latticini vengono assorbiti in quantità normali. Quindi difficile per il bambino "pungere" i denti di sua madre: una volta adulti, i denti sono permanentemente mineralizzati e non possono perdere il loro calcio. Quindi, se le future mamme si lamentano dei problemi dentali, non sono i denti ad essere coinvolti, ma le gengive!

Gravidanza e malattie gengivali

Durante la gravidanza, il rischio di "gengivite", cioè infiammazione delle gengive aumenta del 35%: le gengive sono sensibili, arrossiscono, si gonfiano e sanguinano quando si lavano. Di chi è la colpa? agli ormoni.

Durante la gravidanza, il livello di progesterone aumenta dal 10 al 30%. Tuttavia, questo ormone, che è favorevole al feto, sviluppa la permeabilità dei vasi, che provoca questi fenomeni infiammatori. E le gengive infiammate diventano più sensibili agli attacchi di placca con la sua processione di batteri.

Consultare il dentista

Queste lesioni benigne sono perfettamente reversibili a condizione che siano affidate al tuo dentista: spazzolini da denti e dentifrici adeguati, collutori adattati consentono di superare rapidamente questi piccoli inconvenienti. L'ideale è anticipare facendo un controllo soprattutto a 3esimo e 6esimo mese di gravidanza.

E se non facciamo nulla? Bene, siamo esposti alla possibile evoluzione dalla semplice gengivite alla parodontite. È una grave malattia dei tessuti che sostiene il dente come gengive e ossa. Alla fine, questa malattia può causare la perdita di uno o più denti.

E alcuni vanno anche oltre: la "parodontite" innescerebbe la produzione di fattori infiammatori che potrebbero causare un accorciamento e una dilatazione della cervice, nonché contrazioni uterine. Negli Stati Uniti, i medici hanno persino dimostrato che su 250.000 nascite, il 18% di coloro che erano prematuri erano associati a infezione parodontale.

Alla fine, le nostre nonne non avevano completamente torto.