L'attività fisica intensa e regolare a scuola migliora la salute delle ossa dei bambini

Secondo uno studio danese, i giochi con la palla e gli esercizi in palestra eseguiti più volte alla settimana a scuola migliorano la salute delle ossa dei bambini dagli 8 ai 10 anni.

Essere attivi almeno 120 minuti a settimana si rivela benefico per la massa ossea dei bambini, secondo i risultati di un nuovo studio danese pubblicato su British Journal of Sports Medicine. I ricercatori hanno osservato la salute muscolare e ossea di 295 scolari di età compresa tra 8 e 10 anni e istruiti nelle città di Frederikssund e Copenaghen (Danimarca), durante un intero anno scolastico.

Gli studenti hanno preso parte al "FIT FIRST", un programma di educazione sportiva che consiste nell'offrire una formazione intensiva più volte alla settimana all'interno della scuola. Altri hanno preso lezioni di sport classici durante l'orario scolastico. I ricercatori hanno condotto uno studio comparativo sulla massa ossea e muscolare dei bambini che hanno seguito il "FIT FIRST" a quello degli altri bambini.

Uno studio comparativo

Guidato da Peter Krustrup, professore presso un'università nel sud della Danimarca, il "FIT FIRST" comprende vari tipi di allenamento, tra cui giochi con la palla (pallamano, pallavolo, pallacanestro) ed esercizi ginnici per rafforzare muscoli. "La forza muscolare è aumentata del 10% e l'equilibrio è stato migliorato del 15% mentre la densità ossea dei bambini che hanno seguito il programma è aumentata del 45%, rispetto a quelli del gruppo di controllo", afferma Pr Krustrup .

Una soluzione efficace per prevenire l'osteoporosi

Per Malta Nejst Larsen, assistente del professor Krustrup, che lo ha aiutato nella sua ricerca, la pratica intensiva e regolare di questi tipi di esercizi potrebbe essere un passo importante nella prevenzione dell'osteoporosi, una malattia ossea che di solito si manifesta in tenera età. più avanzato. "Il nostro studio mostra che la densità ossea nel gruppo del gioco con la palla è aumentata del 7% nelle gambe e del 3% in tutto il corpo, il che dà un vero impulso alla salute delle ossa", afferma. scorso.
Nei bambini, la densità ossea è un parametro di salute molto importante che non deve essere trascurato. In effetti, un terzo dello scheletro si forma durante questo periodo. La crescita ossea varia a seconda del sesso: nelle ragazze, di solito si verifica tra 6 e 10 anni, mentre si sviluppa più tardi nei ragazzi (tra 12 e 16 anni).

Quali sono le caratteristiche dell'osteoporosi?

L'osteoporosi è una malattia che provoca una diminuzione della massa ossea e un deterioramento della sua architettura interna rende lo scheletro più fragile e aumenta il rischio di fratture. L'osteoporosi è stata a lungo considerata una malattia delle donne ed è anche un grave problema per gli uomini più anziani, in cui il numero di fratture vertebrali è simile nelle donne e negli uomini di età superiore ai 50 anni.

Gli uomini più anziani rappresentano quasi il 30% delle fratture dell'anca e hanno maggiori probabilità di morire rispetto alle donne. Tuttavia, hanno una densità ossea più elevata e non soffrono di una perdita accelerata della massa ossea come durante la menopausa, il che spiega perché la malattia è successiva e meno frequente rispetto alle donne. Inoltre, la loro aspettativa di vita è più breve e diminuiscono meno spesso delle donne anziane.