Il diabete durante la gravidanza aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari

Se trattato bene durante la gravidanza, il diabete gestazionale non rappresenta un rischio per il bambino. Ma dopo il parto, aumenta il rischio di diabete di tipo 2 nelle donne, nonché la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari.

Il diabete durante la gravidanza o il "diabete gestazionale" possono mettere a rischio la vita del bambino. Ma dopo il parto, può essere particolarmente pericoloso per la madre.
Questo diabete si verifica generalmente verso la fine del secondo trimestre di gravidanza, a volte scompare dopo la gravidanza, a volte, al contrario, rivela l'esistenza di un diabete non riconosciuto fino ad allora.
Ricercatori inglesi hanno dimostrato che esiste un legame tra il diabete durante la gravidanza e il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e, in definitiva, il diabete di tipo 2 ben dopo il parto.

20 volte più probabilità di avere il diabete di tipo 2

I risultati di questo studio sono stati pubblicati sul sito web della Biblioteca pubblica della scienza. Gli scienziati hanno fatto affidamento sui dati del sistema sanitario britannico. Tra quelli presenti in questi file, 9.000 donne con diagnosi di diabete in gravidanza tra il 1 ° febbraio 1990 e il 15 maggio 2016. I ricercatori hanno utilizzato un campione di 37.281 donne non diabetiche per verificare i loro risultati.
Sono 20 volte più probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 e 2,8 volte più probabilità di avere la malattia coronarica. Hanno anche il doppio delle probabilità di essere inclini all'ipertensione.
Nella loro ricerca, questi scienziati inglesi hanno capito che dopo la gravidanza erano stati effettuati pochi controlli sul diabete di tipo 2 o sul rischio cardiovascolare.

In Francia, il diabete gestazionale colpisce l'8% delle donne in gravidanza nel 2012, rispetto al 3,8% nel 2004.

Video: il diabete gestazionale (Dicembre 2019).