Dopo la menopausa, la dieta paleolitica dimostra i suoi benefici per il peso

Un ricercatore svedese ha scoperto che seguire una dieta paleolitica avrebbe garantito una perdita di peso più importante e duratura dopo la menopausa e avrebbe avuto benefici per la salute. Spiegazioni.

Per cominciare, qual è la dieta paleolitica? Diffusa in Francia all'inizio degli anni 2000, la cosiddetta dieta "paleo" consiste nel mangiare, così come i nostri antenati del Paleolitico (periodo preistorico che va dai 2,5 milioni ai 12 0000 anni a.C.).
A quel tempo, la società umana consisteva principalmente di cacciatori-raccoglitori che non sapevano nulla delle tecniche agricole. Adotta questa dieta, che consente solo prodotti naturali e non trasformati, quindi mangia carne, uova, pesce, frutta e verdura, convinto che malattie come il cancro, l'obesità o Il diabete è apparso con l'agricoltura.

Uno studio di follow-up di 2 anni

Secondo uno studio condotto da Caroline Blomquist, una dottoranda presso il Dipartimento di sanità pubblica e medicina clinica dell'Università di Umeå, in Svezia, le donne in sovrappeso dopo la menopausa che seguono una dieta paleo hanno maggiori probabilità di mantenere una perdita. peso a lungo termine. Oltre a ridurre i livelli di fattori di rischio per il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari.
Per ottenere queste conclusioni, il ricercatore ha seguito per due anni un gruppo di 70 donne in postmenopausa con un indice di massa corporea maggiore di 27, vale a dire sovrappeso. Le donne in postmenopausa hanno un rischio maggiore di obesità, in particolare a causa della ridotta produzione di estrogeni.

La dieta paleo, impegno di perdita di peso e salute

La metà delle donne ha quindi seguito una dieta conforme alle raccomandazioni nordiche per l'alimentazione, mentre l'altra metà ha seguito una cosiddetta dieta paleolitica. Un primo esame ha avuto luogo dopo sei mesi e un altro dopo due anni.
I risultati mostrano che entrambi i gruppi perdono peso, ma che le donne che avevano seguito una dieta paleolitica hanno raggiunto un peso compreso tra 87 e 78 chili, contro 86-80 kg per l'altro gruppo. Una significativa riduzione del grasso addominale malsano si osserva anche nelle donne che hanno seguito una dieta paleolitica.
Anche i loro livelli di alcuni acidi grassi e di alcuni grassi nel sangue diminuiscono, il che in effetti riduce i fattori di rischio per il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari.

"Lo studio mostra che la dieta paleolitica con un'alta assunzione di grassi insaturi è più salutare per questo gruppo di donne, sebbene le raccomandazioni nutrizionali nordiche abbiano anche effetti positivi sulla salute", conclude Caroline Blomquist.

Video: Sovrappeso? I batteri decidono se sei grasso, non le calorie! nuovo studio (Aprile 2020).