Fibromialgia: reti di neuroni ipersensibili nel cervello

Uno studio mostra che i pazienti con fibromialgia hanno reti di neuroni nel cervello che possono reagire molto rapidamente. Questa anormale ipersensibilità, chiamata sincronizzazione esplosiva, può essere osservata in altri fenomeni di rete attraverso la natura.

I ricercatori dell'Università del Michigan riportano prove di ipersensibilità alle vie neurologiche del dolore o "tempismo esplosivo" nel cervello delle persone con fibromialgia, una malattia caratterizzata da dolore cronico diffuso. Questo studio è pubblicato in Scientific Reports.
« Per la prima volta, questa ricerca mostra che l'ipersensibilità sperimentata da pazienti con dolore cronico può derivare da reti cerebrali ipersensibili "afferma Richard Harris, co-autore principale dello studio. " Le persone avevano uno stato di eccitazione di eccitazione nei percorsi del dolore simili alle reti che subiscono una sincronizzazione esplosiva ".. I ricercatori affermano che questa è una strada promettente da esplorare per determinare come una persona sviluppa la fibromialgia.

Reti « elettricamente instabile »

I ricercatori hanno registrato l'attività elettrica nel cervello di 10 pazienti con fibromialgia. I risultati propongono percorsi neurologici ipersensibili e instabili nel cervello, con una risposta esplosiva a qualsiasi stimolazione. È importante notare che c'era una forte correlazione tra il grado di tempismo esplosivo e l'intensità auto-segnalata del dolore cronico riportata dai pazienti.
« Vediamo ancora una volta che il cervello del dolore cronico è elettricamente instabile e sensibile Dice il dottor Harris. Questo tipo di modellistica potrebbe aiutare a guidare i futuri trattamenti per la fibromialgia poiché le sincronizzazioni esplosive possono essere modellate all'esterno del cervello.

Queste regioni del cervello potrebbero quindi essere prese di mira con trattamenti di modulazione cerebrale non invasivi.

Video: Levantar el ánimo con remedios naturales, por Adolfo Pérez Agustí (Novembre 2019).