Muesli, la migliore arma contro l'artrite?

Secondo i ricercatori dell'Università di Erlangen-Norimberga, in Germania, una dieta ricca di fibre ridurrebbe il rischio di sviluppare malattie infiammatorie articolari. Spiegazioni.

Sappiamo che una dieta equilibrata è una garanzia di benessere e aumenta le possibilità di essere in buona salute. Ma secondo una recente ricerca condotta da scienziati dell'Università Friedrich-Alexander di Erlangen-Norimberga (FAU) in Germania, una dieta ricca di fibre avrebbe un'influenza positiva sulle malattie infiammatorie croniche delle articolazioni.

La natura dei batteri intestinali

Come spiega il sito Web ScienceDaily, tutto accade a livello della flora intestinale. Ogni adulto ha circa due chilogrammi di batteri benigni nel loro intestino, che aiutano la digestione abbattendo le fibre in modo che possano essere assorbite nel corpo. Un processo naturale, guidato anche dagli acidi grassi a catena corta (SCFA) che forniscono energia, stimolano il movimento intestinale e hanno un effetto antinfiammatorio. Se i diversi batteri coesistono armoniosamente, sono in grado di proteggere la parete intestinale e aiutare a bloccare i patogeni. In breve, la flora intestinale può proteggere dalla malattia o provocarla, dipende dalla sua composizione.

Ma i ricercatori della FAU, sotto la direzione del Dr. Mario Zaiss del Dipartimento di Medicina 3 - Reumatologia e immunologia presso l'Universitätsklinikum Erlangen, dimostrano che non sono i batteri intestinali stessi, ma i loro composti organici che influenzano il sistema immunitario. . Concentrandosi su propionato (C3) e butirrato (C4), entrambi acidi grassi a catena corta che possono essere trovati ad esempio nel liquido articolare, hanno scoperto che una dieta sana ricca di fibre è in grado di cambiare il natura dei batteri intestinali. Sono stati in grado di dimostrare che una maggiore concentrazione di acidi grassi a catena corta (specialmente propionato), ad esempio nel midollo osseo, ha ridotto la degradazione ossea.

Verso un nuovo trattamento per le malattie infiammatorie articolari?

"Siamo stati in grado di dimostrare che una dieta a base di batteri ha un effetto anti-infiammatorio, nonché un effetto positivo sulla densità ossea", ha detto l'autore principale Mario Zaiss. "I nostri risultati offrono un approccio promettente per lo sviluppo di nuove terapie per le malattie infiammatorie articolari, nonché per il trattamento dell'osteoporosi. Non siamo in grado di fornire raccomandazioni specifiche per una dieta favorevole per i batteri, ma per mangiare Il muesli ogni mattina così come abbastanza frutta e verdura durante il giorno aiuta a mantenere una grande varietà di specie batteriche ".