Farmaci TB più efficaci con vitamina C.

La somministrazione di vitamina C oltre al trattamento anti-tubercolosi migliora la sua efficacia. Aumenterebbe anche la velocità di recupero, anche se potrebbero essere necessari più di due anni per curare la tubercolosi.

La tubercolosi uccide quasi 1,8 milioni di persone in tutto il mondo ogni anno secondo l'Institut Pasteur. Questa malattia attacca i polmoni, ma a volte anche i reni, i gangli o le ossa.
Ricercatori americani hanno dimostrato che la combinazione di antibiotici tradizionali contro la tubercolosi con la vitamina C migliora l'efficacia dei farmaci e accelera i tempi di guarigione. I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati sulla rivista della American Society for Microbiology.

Una guarigione accelerata

In una doppia combinazione di rifampicina e isoniazide, i ricercatori hanno trattato i topi infetti da tubercolosi in diversi modi: alcuni con soli farmaci anti-TB, altri solo con vitamina C e stare con una combinazione di entrambi. Hanno quindi misurato l'importanza della tubercolosi dopo quattro e sei settimane.
"Il nostro studio dimostra che l'aggiunta di vitamina C ai farmaci aumenta le possibilità di distruggere la tubercolosi e questo può ridurre i tempi della chemioterapia", afferma William R. Jacobs, uno dei principali ricercatori di questo studio. In effetti, ci vogliono circa sei mesi per curare la malattia, a volte questo lungo periodo porta a uno scarso trattamento di follow-up e alla comparsa di forme resistenti della malattia. Quando il paziente mostra segni di resistenza ai farmaci, il trattamento dura almeno due anni. I farmaci usati sono quindi più forti, il che porta molti effetti collaterali, molto pesanti.