A una dose media prolungata, l'ibuprofene compromette la produzione di testosterone

L'ibuprofene, venduto senza prescrizione medica in molti preparati, viene consumato molto facilmente in caso di dolore. Il suo uso per 6 settimane nei giovani interrompe il funzionamento dei testicoli, riduce i livelli di testosterone e può danneggiare la fertilità.

L'assunzione regolare e continua di ibuprofene, frequente nei farmaci familiari e spesso abusiva nei giovani sportivi di alto livello, disturba il normale funzionamento del testicolo e provoca uno squilibrio ormonale e disturbi della formazione degli spermatozoi, di solito riscontrati nel uomo anziano, e chiamato "ipogonadismo compensato". Ciò risulta da uno studio pubblicato su una delle principali riviste scientifiche, gli Atti della National Academy of Sciences.

Un trattamento antidolorifico frequente

L'ibuprofene è un farmaco antinfiammatorio non steroideo, un FANS, disponibile al banco. Non viene quasi più utilizzato come FANS in Francia. Gran parte del suo consumo è indicativo di dolore, vale a dire tra 200 e 1200 milligrammi al giorno. È ampiamente usato, negli adulti, come nei bambini, nel trattamento a breve termine di febbre e influenza, o dolore come mal di testa o denti, dolori muscolari e molto spesso nei bambini. regole dolorose. È controindicato nei bambini con varicella e nelle donne in gravidanza oltre i sei mesi.

Abusi nel mondo dello sport

Essendo di facile accesso ed efficace, purtroppo è anche troppo usato e soprattutto per atleti di alto livello, automedicazione e sotto la pressione di coloro che li circondano. È quasi un riflesso in cattive palestre per prevenire dolori e dolori causati da uno sforzo insolito o troppo supportato da cure di ibuprofene. I corticoidi che aggiungono meno scrupoloso, che abbiamo visto le devastazioni nei plotoni ciclistici, inclusi i piccoli dilettanti. E il beneficio qui è probabilmente maggiore del bene.

Uno studio preoccupante per l'uomo

Uno studio condotto presso l'Università di Copenaghen e coordinato dall'allerta Inserm sugli effetti avversi e finora non noto sul funzionamento dei testicoli.
Lo studio è stato condotto su 31 volontari sportivi di sesso maschile di età compresa tra 18 e 35 anni che sono stati scelti in modo casuale per assumere ibuprofene, 1200 mg per 6 settimane o un placebo. Lo studio ha quindi analizzato i frammenti testicolari coltivati.

Un disturbo generale del testicolo

I risultati della sperimentazione clinica mostrano che, quando gli uomini sono stati esposti a 1200 mg di ibuprofene al giorno per 6 settimane, i livelli di ormone ipofisario, un ormone che svolge un ruolo chiave nel controllo della produzione di testosterone , sono aumentati significativamente nel sangue, il che ha causato interruzioni nella produzione di testosterone.
Inoltre, l'ibuprofene agisce anche su altri ormoni prodotti nel testicolo che interrompono completamente il ciclo produttivo degli spermatozoi.

Uno stato di "ipogonadismo compensato"

In totale, questo studio dimostra che dosi prolungate di antidolorifici, vale a dire dosi medie di ibuprofene (1200 mg / die per 6 settimane o 3 compresse da 400 mg), hanno gravi effetti che alterano il sistema endocrino nei giovani che portano a uno stato di "ipogonadismo compensato", una condizione che si trova di solito in circa il 10% degli uomini più anziani in cui la produzione di testosterone diminuisce. Questa situazione è generalmente associata a maggiori rischi per la fertilità, nonché per la salute in generale.
E per Bernard Jégou, direttore della ricerca presso Inserm e coordinatore dello studio "Ci sono uomini che assumono continuamente ibuprofene (...). Se si manifesta questo stato di ipogonadismo compensato, il rischio per loro è quello di aumentare i rischi già correlati a questo farmaco, ma anche di alterare le loro condizioni fisiche (muscoli e ossa) e compromettere la loro salute riproduttiva e persino psicologica. ".

Una molecola sotto sorveglianza

L'ibuprofene è già controindicato oltre il sesto mese di gravidanza perché è responsabile di malformazioni fetali. Ma uno studio recente ha anche dimostrato che l'ibuprofene assunto durante la gravidanza può anche interrompere la formazione dei testicoli del feto maschio dai primi mesi di sviluppo nell'utero.

L'ibuprofene non è una medicina innocua. Dovrebbe essere preso ragionevolmente e se l'assunzione è prolungata, è meglio consultare il proprio medico. E vietalo assolutamente nella donna incinta e nell'atleta.