Spazio: la temperatura corporea degli astronauti aumenta quando viaggiano

Mentre esplorano lo spazio, gli astronauti sperimentano un significativo aumento della temperatura corporea, rivela un nuovo studio.

I viaggi nello spazio fanno fantasticare molti di noi. Ma la realtà è probabilmente meno divertente per gli astronauti. In effetti, l'assenza di gravità sfida tutte le leggi della gravità, per cui gli astronauti devono cambiare completamente le abitudini di vita più comuni come mangiare, dormire o persino muoversi. E secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Relazioni scientifiche, anche la temperatura dei loro corpi verrebbe modificata.

La ricerca è stata condotta da un team di scienziati della Clinica Charité collegata alla Universitätsmedizin di Berlino. Gli autori dello studio hanno sviluppato un dispositivo per misurare accuratamente la temperatura corporea degli astronauti quando viaggiano nello spazio. I ricercatori hanno seguito il viaggio degli astronauti presso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). "Abbiamo sviluppato una nuova tecnologia che combina un sensore di temperatura superficiale della pelle con un sensore di flusso di calore, in grado di misurare anche variazioni minori in la temperatura arteriosa ", afferma il dott. Hanns-Christian Gunga, vicedirettore dell'Istituto di fisiologia di Berlino e autore principale dello studio.

"Febbre dello spazio"

Gli scienziati hanno preso la temperatura degli astronauti prima, durante e dopo il loro soggiorno presso la Stazione Spaziale Internazionale. I ricercatori hanno scoperto che la temperatura corporea degli esploratori spaziali è aumentata di circa 1 ° C a causa dell'assenza di gravità, 1 grado in più rispetto alla normale temperatura corporea (37 ° C). Questo può arrivare fino a 40 ° C (o più) quando gli astronauti sono fisicamente faticosi, afferma il dott. Gunga. L'aumento si verifica approssimativamente dopo 2 mesi e mezzo di viaggio, afferma il medico.

Questa "febbre spaziale" è spiegata dal fatto che l'evacuazione del sudore (che regola la temperatura corporea) di un corpo umano sottoposto a assenza di gravità è più lenta che sulla Terra . Questo fenomeno spiega anche perché il termometro si arrampica di più dopo gli esercizi fisici, deducendo gli autori dello studio. "Quando è soggetto alle leggi dell'assenza di gravità, è estremamente difficile per il nostro corpo eliminare il calore in eccesso: il trasferimento di calore tra il corpo e il suo ambiente diventa molto più difficile in queste condizioni", afferma il Dr. Gunga.

Tuttavia, l'ipertermia (aumento della temperatura corporea) può avere conseguenze significative sulle prestazioni fisiche e cognitive e talvolta può persino mettere in pericolo la vita, avvertono gli scienziati. "Speriamo che queste nuove scoperte abbiano un impatto positivo sulla salute e sul benessere degli astronauti nelle future missioni spaziali di lunga durata", ha dichiarato il dott. Gunga alla luce dei risultati. L'autore principale dello studio ritiene inoltre che questi risultati sollevano interrogativi sull'evoluzione della nostra temperatura corporea ottimale: "I nostri risultati forniscono approfondimenti che possono aiutare a determinare come la nostra temperatura corporea continuerà ad adattarsi ai cambiamenti. sulla Terra ", aggiunge il dottore.

Video: Hubble - 15 years of discovery (Novembre 2019).