Una studentessa di 13 anni muore per un'improvvisa meningite nella Somme

Una ragazza di 13 anni è deceduta il 31 dicembre scorso presso l'ospedale universitario di Amiens, nella Somme, poche ore dopo essere stata ricoverata con urgenza. I suoi parenti sono stati trattati come misura preventiva. Questo è il terzo caso di forma fulminante di meningite questo inverno in Francia.

Una giovane studentessa di 13 anni è morta a causa di un fulmine di meningite solo poche ore dopo essere stata ricoverata in emergenza all'ospedale universitario di Amiens (Somme), secondo il nostro collega francese 3 Hauts-de-France. Dopo un'indagine dell'LRA su persone che potrebbero essere state in contatto con la ragazza, gli antibiotici sono stati prescritti loro come misura preventiva perché avrebbero potuto essere contaminati da schizzi di saliva che si verificano normalmente durante una conversazione.
Il tipo di meningite non è stato ancora identificato ma, a causa della natura tonante dell'infezione da meningite, è molto probabilmente una forma fulminante di meningite acuta da meningococco C. Se questo è confermato, si realizzerà la vaccinazione della cerchia familiare e dei contatti meno stretti. È efficace contro la maggior parte dei sierotipi (A, C, Y o W) del meningococco C.

La meningite non è una malattia rara

La meningite è un'infiammazione delle buste del cervello, le meningi. Non importa quando è dovuto a un virus, ma diventa così se è un batterio e mortale se non trattato rapidamente.
Ci sono circa 8000 casi di meningite all'anno in Francia (adulti e bambini), di cui quasi 2000 sono forme gravi. Ogni anno, da 500 a 800 persone sono affette da meningite meningococcica, la forma più grave. La maggior parte sono neonati o bambini piccoli. Uno su dieci muore e il 6% di coloro che sopravvivono lì ha sequel significativi. Il meningococco C è stato insolitamente virulento per circa dieci anni secondo gli specialisti.

Meningite meningococcica

Negli adulti, la meningite si traduce spesso in un'associazione di segni chiamati "sindrome meningea" con mal di testa violento ("mal di testa"), rigidità del collo, febbre alta, intolleranza alla luce. ("Fotofobia") e nausea o vomito.
Possono anche apparire sonnolenza, confusione mentale o persino disturbi della coscienza, nonché segni neurologici localizzati (paralisi oculare) e convulsioni.

Una forma fulminante

La forma che ha portato alla morte è probabilmente una forma fulminante di meningite meningococcica acuta. Alcune meningiti meningococciche possono tradursi molto rapidamente in segni di infezione generalizzata ("meningococcemia acuta") con sepsi. Questo è il caso in cui appare una "porpora fulminante" evoluzione molto seria e molto rapida, con lesioni emorragiche della pelle.
In caso di comparsa in qualsiasi punto della pelle di punti emorragici (punti macchiati di rosso vivo) o di lividi (o "lividi"), non scompaiono alla pressione delle dita, può essere una porpora che deve chiedere aiuto in estrema urgenza.

Contaminazione collettiva

Il meningococco è un germe molto fragile che non sopravvive nell'ambiente ma è trasmesso dalla saliva.
La maggior parte della meningite è contratta in normali condizioni di vita, non correlata a un ricovero o una procedura medica.
Vivere in una comunità chiusa, e soprattutto essere in contatto con una persona con meningite, sono fattori che contribuiscono all'insorgenza della malattia.

In un momento in cui molti genitori sono confusi dalla natura obbligatoria della vaccinazione, dobbiamo capire che la copertura vaccinale per questo virus è del 71% in Francia, il che non è abbastanza per evitare questi drammi. Nei Paesi Bassi, la copertura vaccinale contro il meningococco C ha raggiunto il 94% e la malattia è ora scomparsa.