Un piccolo dispositivo per un'efficace stimolazione contro l'acufene

Milioni di persone sentono ronzio nelle orecchie, che i dottori chiamano "acufene", ma presto dovrebbero esserne liberati. Un dispositivo sperimentale calma l'acufene prendendo di mira l'attività del nervo anarchico nel cervello.

Niente più ronzii permanenti nelle orecchie. Un nuovo studio finanziato dalla Coulter Foundation ha esaminato il controllo dell'acufene. Basato su anni di ricerca scientifica sulle cause profonde della malattia, il nuovo dispositivo utilizzerà precisamente suoni ritmici basati su impulsi elettrici deboli che attivano i nervi della sensibilità. Il lavoro è pubblicato su Science Translational Medicine.
Entrambi mirano a riportare le cellule nervose danneggiate alla normale attività. I partecipanti hanno riferito che dopo quattro settimane di uso quotidiano, il volume dei suoni fantasma è diminuito e la loro qualità di vita, normalmente influenzata dall'acufene, è migliorata.

Mirare al nucleo cocleare

Il cervello, e più precisamente il nucleo cocleare dorsale, è la radice dell'acufene. Quando i principali neuroni di questa regione, chiamati cellule fusiformi, diventano iperattivi e si sincronizzano tra loro, il segnale fantasma viene trasmesso ad altri centri nervosi in cui si verifica la percezione. L'approccio coinvolge due sensi. Il dispositivo emette un suono nelle orecchie, punteggiato da delicati e precisi impulsi elettrici erogati alla guancia o al collo.

"Se siamo in grado di fermare questi segnali, possiamo fermare l'acufene", entusiasma l'autore dello studio. Questo è ciò che il nostro approccio sta cercando di fare e siamo incoraggiati da questi risultati paralleli iniziali su animali e umani. "